Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Maqueda, 334

Furto a Palazzo Sartorio-Grasselini, tre ladri vengono arrestati e condannati

Due carabinieri liberi dal servizio hanno visto tre persone che cercavano di rubare materiale edile dal cantiere del palazzo storico di via Maqueda. Per tutti e tre, percettori del reddito di cittadinanza, è stata avviata la procedura per la revoca del beneficio

L'ingresso di Palazzo Sartorio-Grassellini

Si erano intrufolati in un edificio storico per rubare materiale edile da un cantiere, in via Maqueda, ma due carabinieri liberi dal servizio gli hanno rovinato i piani. Tre persone di 31, 32 e 36 anni sono state arrestate l’altro ieri dai carabinieri della stazione Palermo Centro per il reato di furto aggravato. Al termine della direttissima i tre - S.G., F.L.M. e F.P.M. - hanno patteggiato una condanna a 10 mesi e una multa di 200 euro.

I due militari si trovavano nei pressi del Palazzo Sartorio-Grassellini, edificato nel XVIII secolo dal marchese Bernardo Sartorio e Ferro e poi acquisito da Domenico Grassellini, quando hanno notato tre soggetti sospetti nei pressi dell’edificio, in passato occupato da alcune famiglie senza casa e poi posto sotto sequestro preventivo dalla polizia municipale.

I carabinieri, senza perderli di vista, hanno chiamato i rinforzi e sono riusciti a bloccarli e a portarli in caserma. I tre arrestati, al termine degli accertmenti, sono risultati percettori del reddito di cittadinanza. Alla luce dell'esito del processo di primo grado per loro, spiegano dal Comando provinciale, sono state avviate per procedure per la revoca del beneficio.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto a Palazzo Sartorio-Grasselini, tre ladri vengono arrestati e condannati

PalermoToday è in caricamento