menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubavano la luce per alimentare un parco giochi, otto arresti a Villabate

Nei guai i titolari di altrettante ditte individuali che gestivano il "luna park". A scoprirlo gli agenti della guardia di finanza, che hanno notato due cassette in vetroresina collegate attraverso dei grossi cavi all'impianto pubblico

Grazie a un allaccio abusivo e a due interruttori erano riusciti a moltiplicare per dieci la potenza fornita dal contatore, garantendo l'energia sufficiente per alimentare un parco giochi. La guardia di finanza di Bagheria ha arrestato otto persone, titolari di altrettante ditte individuali che gestivano una struttura per bambini a Villabate di cui non è stato fornito il nome. Indagini in corso per quantificare il danno economico subito dall’Enel.

Nel corso di un controllo, le "fiamme gialle" hanno notato vicino al contatore elettrico due cassette in vetroresina collegate attraverso grossi cavi all’impianto pubblico. "Sospettando che fosse stato realizzato un allaccio completamente abusivo - spiegano dal Comando - è stato richiesto l’intervento di personale tecnico dell’Enel. E’ stato riscontrato come all’interno delle cassette si trovassero due interruttori che permettevano, autonomamente, di moltiplicare per dieci la potenza fornita dal contatore regolare".

Gli apparati, ingegnosamente costruiti, avevano permesso di garantire l’energia elettrica necessaria per alimentare l’intero parco divertimento, a un costo nettamente inferiore a quello dovuto. I responsabili, che nel tempo hanno gratuitamente usufruito della corrente, sono stati tratti in arresto e posti ai domiciliari per furto aggravato di energia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento