Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Libertà / Via Terrasanta

Rubano auto in via Terrasanta e fuggono, arrestato un quindicenne

Sono stati sorpresi mentre scassinavano una Fiat 600. Alla vista degli agenti sono scappati a tutta velocita per poi essere fermati nei pressi di via Principe di Palagonia. Avevano utilizzato una centralina modificata per avviare il motore dell'auto presa di mira

Fermati due ladri d’auto dopo un rocambolesco inseguimento, uno di loro ha soltanto 15 anni. La polizia ha arrestato il pregiudicato L.M.A. (29 anni) e L.C.G. (15 anni), responsabili del reato di furto aggravato in concorso. Gli agenti, durante un servizio di controllo del territorio, li hanno sorpresi in via Terrasanta mentre scassinavano una Fiat 600. Al loro arrivo i due malviventi hanno avviato il motore e si sono dati alla fuga a tutta velocità.

Zigzagando tra le auto sono arrivati nei pressi di via Principe di Palagonia. Dopo essere riusciti a fermare i tue “topi d’auto”, gli agenti si sono accorti che la portiera dell’auto era danneggiata e presentava i classici segni di effrazione. “Nel vano motore - spiegano dalla Questura - era stata sovrapposta una centralina elettrica modificata che ne ha permesso l'avvio". Prima di tornare al commissariato, i poliziotti sono tornati sul posto per accertare se vi fossero altre auto danneggiate.

Non distante dal luogo del reato è stata trovata una Smart che, successivamente, è risultata di proprietà del più grande fra i due ladri. "I due avevano effettuato dei veri e propri giri di ricognizione - aggiungono dalla Questura - per individuare l’auto da rubare. Dopo aver messo a segno il colpo sarebbero tornati a riprendere il loro veicolo”. Su disposizione dell’autorità giudiziaria il ventinovenne è stato portato a casa propria, in regime di arresti domiciliari, mentre il minore è stato accompagnato al carcere minorile Malaspina in attesa di giudizia. Convalidato questa mattina l’arresto di L.M.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano auto in via Terrasanta e fuggono, arrestato un quindicenne

PalermoToday è in caricamento