Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Mezzomonreale-Villa Tasca / Via dei Fiori

Zona Calatafimi, saccheggiano tre case e fuggono: arrestati dopo un inseguimento

In manette due giovani, denunciato un terzo. I poliziotti, dopo averli fermati in via dei Fiori, hanno scoperto che avevano "ripulito" alcuni appartamenti portando via oggetti di valore, argenteria e pc

Erano appena usciti da un’abitazione dove avevano fatto "visita", ma sono stati sorpresi lì vicino con la refurtiva addosso. La polizia ha arrestato il 24enne Giuseppe Volpe, il 29enne Paolo Santoro Mazzola e denunciato un 26enne. Sono accusati di furto aggravato in concorso e tentato furto aggravato in concorso. Gli agenti li hanno bloccati dopo un breve inseguimento in via dei Fiori, in zona Calatafimi alta, durante il quale hanno cercato di disfarsi di una borsa nera.

La pattuglia stava effettuando un servizio di controllo del territorio quando si è imbattuta nei tre giovani, che camminavano con passo spedito guardandosi attorno in maniera sospetta. Dopo essere stati riconosciuti i tre sono hanno cercato di scappare, ma gli agenti si sono messi sulle loro tracce e hanno chiesto l’intervento di altre volanti. Una volta fermati, gli agenti hanno effettuato una verifica con la centrale operativa scoprendo che poco prima qualcuno aveva richiesto l’intervento della polizia per il furto in un’abitazione di via delle Baleari.

"Le indagini hanno permesso di appurare come i tre - spiegano dalla Questura - avessero 'visitato' poco prima tre appartamenti insistenti nel quartiere. In uno di questi avevano rubato oggetti di valore e argenteria utilizzando una federa come contenitore. Ma essendo stati scoperti sono fuggiti senza riuscire a portare via nulla. La borsa rivenuta conteneva un pc portatile, abbandonato dai tre durante la fuga, recuperato dagli agenti e riconsegnato al legittimo proprietario".

Alla luce di quanto emerso Volpe e Santoro Mazzola sono stati arrestati per i reati di tentato furto aggravato in concorso e furto aggravato in concorso. Il terzo soggetto, riconosciuto prima della fuga dagli agenti è stato rintracciato presso la propria abitazione e denunciato in stato di libertà per i medesimi reati. Gli arrestati sono stati condotti presso le camere di sicurezza della Questura, in attesa del processo per direttissima previsto per oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona Calatafimi, saccheggiano tre case e fuggono: arrestati dopo un inseguimento

PalermoToday è in caricamento