Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Misilmeri

Furti in tre supermercati tra Misilmeri e Villabate, due arresti e una denuncia

A denunciare l'accaduto il titolare di un market. I carabinieri hanno individuato poco dopo tre donne, notando che avevano cucito le maniche di alcune giacche per nascondervi la refurtiva. Coinvolta anche una minorenne

Fanno la “spesa” in tre diversi supermercati senza mai scucire un centesimo, nascondendo i prodotti nelle maniche di alcune giacche, cucite per diventare delle sacche (foto in basso). I carabinieri hanno arrestato due donne e denunciato una minorenne, ritenute responsabili di alcuni furti messi a segno lo scorso 1 aprile in tre supermercati tra Misilmeri e Villabate. Nei guai le palermitane V.G. (32 anni) e G.Q. (25). Erano riuscite a portare via derrate alimentari per un importo complessivo di circa 600 euro.

Tutto è iniziato nel pomeriggio dell’1 aprile, intorno alle 18, quando il gestore di un supermercato di Misilmeri ha lanciato l’allarme al 112 riferendo che tre donne avevano rubato prodotti alimentari fuggendo poi a bordo di una Fiat 500 di colore rosso. In poco tempo è stata diramata la nota a tutte le pattuglie per avviare la ricerca delle ladre. Poco dopo i carabinieri hanno individuato l’auto sospetta nei pressi i un esercizio commerciale di Villabate. "Sono state viste - spiegano dal Comando - mentre si dirigevano verso l’auto e scaricavano nel bagagliaio una grande quantità di derrate alimentari, ma soprattutto (e questo incuriosiva particolarmente i militari) vi deponevano delle giacche che le donne portavano sottobraccio". A quel punto le tre sono state bloccate e perquisite.

Nell’auto è stata trovata una grande quantità di prodotti, di cui le donne non sono riuscite a spiegare la provenienza. I militari hanno notato che le maniche di quelle giacche erano state cucite all’estremità in maniera tale da diventare dei contenitori dove nascondere la refurtiva. Gli accertamenti successivi hanno permesso di appurare come le tre donne avessero compiuto in sequenza, dalle 18 alle 19.30, tre furti. La terza persona è una ragazza di 17 anni, denunciata in stato di libertà e affidata ai genitori. Le arrestate hanno cercato di giustificarsi spiegando che la necessità le aveva spinte a rubare. "La quantità e qualità dei beni sottratti fa però pensare - concludono i carabinieri - che gli stessi sarebbero poi stati venduti sottobanco in qualche bancarella abusiva in città".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in tre supermercati tra Misilmeri e Villabate, due arresti e una denuncia

PalermoToday è in caricamento