Piazza Marina, giovanissimi sorpresi a rubare spiccioli nelle auto parcheggiate: arrestati

In manette per furto aggravato due ragazzi di 14 e 15 anni e una diciannovenne. Ad allertare la polizia alcuni residenti che hanno visto i tre ragazzi mentre forzavano le portiere di una Fiat Panda e di una Citroen C1

Piazza Marina di notte (foto archivio)

Hanno solo 14, 15 e 19 anni ma per una sera hanno deciso di vestire i panni di tre esperti ladri a caccia di…spiccioli. La polizia ha arrestato ieri sera due minori e una giovane vicino al Complesso dello Steri per il reato di furto aggravato. I tre sono stati visti all’opera mentre forzavano le portiere di due auto parcheggiate in piazza Marina dalle quali hanno portato via un magro bottino di appena pochi euro.

Ad accorgersi del trio di giovani alle prese con le portiere di una Fiat Panda prima e di una Citroen C1 poi, parcheggiate vicine alla parte bassa di corso Vittorio Emanuale, sono stati alcuni residenti che hanno immediatamente chiamato il 113. In pochi secondi sono arrivate le volanti del commissariato Oreto e dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico che hanno circondato la zona.

Al rumore delle sirene e degli pneumatici delle auto che fischiavano i giovani sono scappati verso piazza Marina, gettando gli arnesi utilizzati per scassinare i cilindri delle portiere delle auto. Il loro tentativo di nascondersi tra i mezzi parcheggiati i poliziotti è naufragato poco dopo, quando gli agenti sono riusciti a bloccarli e portarli in commissariato per accertamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ venuto fuori che i tre, nonostante l'età, avessero numerosi precedenti per furto, rapina e ricettazione. I due adolescenti sono stati portati e rinchiusi all’istituto minorile Malaspina in attesa di nuove disposizioni. Per la diciannovenne A.G., giudicata per direttissima in attesa del processo, il gip ha convalidato l'arresto e disposto l’obbligo di dimora a Palermo e il divieto di allontanarsi da casa tra le 21 e le 7.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento