Blitz di polizia e cani antidroga, due arresti al Villaggio Santa Rosalia e in corso Calatafimi

In un appartamento di via Lussorio Cau sequestrati stupefacenti e più di mille euro in contanti. Il presunto spacciatore si era dato alla fuga ma è stato braccato. In via Pietratagliata, il fiuto di Yndira e Asko permette di scovare a casa di un pregiudicato un grosso quantitativo di cocaina

La Polizia di Palermo ha sequestrato importanti quantità di droga in due distinte operazioni condotte nei quartieri del Villaggio Santa Rosalia e Calatafimi. In entrambi i casi, i poliziotti del commissariato di Porta Nuova” si sono avvalsi dei cani antidroga delle unità cinofile della Questura.

Nel primo blitz gli agenti hanno messo sotto osservazione un appartamento al Villaggio Santa Rosalia, nella disponibilità di una coppia di conviventi, un 51enne e una 42enne. Quando l'uomo è uscito lo hanno fermato in piazza Tenente Anelli. Quando ha capito che ci sarebbe stata una perquisizione nella sua casa di via Lussorio Cau, ha tentato una disperata fuga, che si è conclusa dopo un centinaio di metri quando è stato raggiunto dagli agenti. E’ così scattata la perquisizione domiciliare, alla presenza della coppia, i cui esiti hanno confermato lo svolgimento dell’illecita attività: sul tavolo della camera da letto sono stati trovati due involucri contenenti cocaina, un bilancino di precisione ed una cospicua cifra in contanti, superiore ai mille euro.  In particolare, a colpire i poliziotti è stato lo stridente contrasto tra gli ambienti interni dell’immobile, che evidenziavano un tenore di vita decoroso, seppur improntato alla parsimonia, rispetto al perimetro esterno dell’appartamento, garantito da un moderno e capillare sistema di allarme, munito di più telecamere che permettevano diverse visuali. Tale sistema ha fatto ritenere che lo stabile sia stato il "teatro" di un'illecita attività, capace di muovere ingenti somme di denaro.

Anche nel corso della seconda attività, i poliziotti del commissariato Porta Nuova hanno proceduto all’arresto ed al sequestro di stupefacenti rinvenuti all’interno di un appartamento di via Pietratagliata Santa Margherita, in zona Calatafimi, dove scontava i domiciliari D.F.B: 47enne palermitano pregiudicato per stupefacenti.

Insieme ad “Yndira” ed “Asko”, i cani antidroga dell’unità cinofila dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, gli agenti hanno effettuato una perquisizione che ha evidenziato la presenza di un grosso quantitativo di cocaina. Dopo aver trovato una modesta quantità di marijuana destinata ad uso personale nel soggiorno, durante la perquisizione della camera da letto gli agenti hanno notato un certo nervosismo di D.F.B. Anche in considerazione di uno strano taglio della grata e della zanzariera posti a protezione dell’infisso, i poliziotti hanno ritenuto che l’uomo avesse potuto nascondere dello stupefacente nel giardino prospiciente lo stabile. La successiva ispezione del terreno limitrofo all’appartamento ha confermato tale ipotesi: il fiuto di “Asko” ha consentito infatti di rinvenire in giardino un contenitore di juta colmo di 1, 3  chilogrammi di marijuana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stupefacente è stato sequestrato e l’uomo tratto in arresto. Per entrambe le vicende sono in corso indagini per risalire ai destinatari dello stupefacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento