rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca Arenella-Vergine Maria

Serra di marijuana in una terrazza all’Arenella, arrestato un giovane

All'interno di un box, in uso al 27enne Natale D'Angelo, i carabinieri hanno trovato oltre due chili di stupefacente e tutto il materiale necessario per la coltivazione, compreso un manuale illustrativo

Scovata centrale di produzione di marijuana all’Arenella. I carabinieri hanno arrestato il 27enne Natale D’Angelo per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Dopo aver perquisito la sua abitazione i militari sono arrivati nella terrazza condominiale dove all’interno di un box, oltre due chili tra "erba" e hashish, era stata allestita una serra con pareti foderate, ventilatori, aeratori, vasi, fertilizzante, lampade ad alto voltaggio e deumidificatori. Tutto per come illustrato in un manuale dal quale il giovane avrebbe appreso le tecniche consigliate.

I carabinieri della stazione Falde, nel corso di un’operazione antidroga, hanno deciso di perquisire l’abitazione del giovane (nella foto in basso), volto noto alle forze dell’ordine, ritenendo di potere trovare dello stupefacente. "D’Angelo alla vista degli operanti - spiegano dal Comando - ha manifestato evidenti segni di insofferenza e nervosismo". Nella sua stanza da letto, infatti, c’era una busta bianca al cui interno erano contenuti diversi involucri in cellophane per il confezionamento delle "dosi".

Dall’abitazione i carabinieri si sono spostati sulla terrazza condominiale trovando tre box. Uno di questi, aggiungono dal Comando, apparteneva proprio al 27enne che, dopo averne negato inizialmente anche l’esistenza, si è rifiutato di consegnare la chiave della porta attraverso la quale si accedeva alla serra. La perquisizione dell’anticamera ha consentito di trovare un bauletto per motocicletta, coperto da un lenzuolo, dal quale proveniva un odore forte e acre. Al suo interno c’erano 10 panetti di hashish ricoperti da cellophane per un peso complessivo di circa un chilo, una stecca di hashish da 12 grammi, 850 grammi di marijuana divisi in buste, 17 semi di canapa e una confezione di lame per taglierino.

La perquisizione è proseguita all’interno della serra. Le pareti erano state foderate da materiale termoisolante e al suo interno c’era tutto il necessario per permettere la coltivazione della marijuana: 3 ventilatori, 1 tubo di ventilazione con aeratore, 1 condizionatore, 44 vasi in plastica, 9 confezioni da un litro di fertilizzante, 13 lampade ad alto voltaggio, 1 aeratore, 7 portalampade, 1 deumidificatore, 1 cavo elettrico di circa 20 metri, 1 asciugacapelli e 1 trasformatore di energia elettrica. 

All’interno della stessa stanza c’erano altri 280 grammi di marijuana divisi tra buste e “dosi” varie, due bilancini e un manuale informativo sulla tipologia e la coltivazione della marijuana. Tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro per le successive analisi di laboratorio a cura del Lass dei Carabinieri di Palermo per gli accertamenti quantitativi e qualitativi. La competente autorità giudiziaria, informata dell’accaduto, ha disposto la misura cautelare della detenzione in carcere presso il “Pagliarelli”.
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serra di marijuana in una terrazza all’Arenella, arrestato un giovane

PalermoToday è in caricamento