Lercara Friddi, lancia hashish oltre il guard rail ma viene beccato

I carabinieri della stazione locale hanno beccato il giovane 26enne sullo scorrimento veloce. Viaggiava a bordo di un auto con due amici. Una volta fermato ha cercato di disfarsi della droga con estrema naturalezza, ma il gesto non è sfuggito all'occhio dei militari

L'hashish sequestrato dai carabinieri di Lercara Friddi

Tenta di lanciare un panetto di hashish oltre il guard rail con estrema freddezza, ma i carabinieri lo scoprono. Arrestato a Lercara Friddi un giovane, R.A. (26 anni), con l'accusa di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Il giovane è stato sorpreso sullo scorrimento veloce, in direzione Agrigento, a bordo di un'auto sulla quale viaggiavano anche altri due ragazzi.

Ad insospettire i militari, impegnati in un servizio di controllo del territorio per la prevenzione del traffico di stupefacenti, la strana andatura del mezzo. Dopo averli seguiti per un breve tratto di strada, i carabinieri hanno fatto in modo che il conducente dell'auto accostasse. Dal mezzo sono scesi i tre ragazzi, subito sottoposti a perquisizione personale. Uno dei protagonisti, credendo di non essere notato, si è avvicinato al guard rail facendo scivolare un grosso involucro d'alluminio oltre la barriera.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la mossa, per quanto eseguita con estrema freddezza e naturalezza, non è sfuggita all'occhio dei carabinieri che hanno subito recuperato l'incarto. "Al suo interno c'era un panetto di hashish da 100 grammi", spiegano i militari. A seguito della perquisizione, nelle tasche del giovane sono state trovate numerose banconote di piccolo taglio. R.A., disoccupato e con precedenti specifici, è stato arrestato e condotto in caserma. Il rito direttissimo, celebrato al tribunale di Termini Imerse, si è concluso con la convalida dell'arresto e la disposizione degli arresti domiciliari. In basso la foto del giovane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • L’incidente sulla Palermo-Sciacca, giovane motociclista muore in ospedale

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • Commessi positivi in un negozio di tolettatura all'Uditore, controlli anche sui cani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento