Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Viavai sospetto in casa, sequestrato un chilo di marijuana: quattro arresti

E' accaduto a Misilmeri dove i carabinieri hanno effettuato un blitz nell'appartamento di due coniugi. Nel corso dei controlli è stato scoperto anche il furto di energia elettrica: per i tecnici il danno stimato si aggira intorno ai 100 mila euro

I carabinieri con la marijuana sequestrata

Viavai sospetto in un appartamento, scattano il blitz e il sequestro di oltre un chilo di marijuana. I carabinieri di Misilmeri hanno arrestato ieri quattro persone accusate a vario titolo di spaccio di sostanze stupefacenti e furto di energia elettrica. In manette i coniugi G.P (39 anni) e A.B. (32), G.P. (66) e M.C.V. (63).

Ad attirare l’attenzione dei militari sono stati gli acquirenti che entravano e uscivano poco dopo dall’abitazione dei due coniugi. "Nel corso della perquisizione - spiegano dal Comando provinciale - sono stati rinvenuti e sequestrati in una stanza, adibita a serra indoor, 1,1 chili di marijuana in parte già confezionata e pronta per la vendita".

Durante i controlli i carabinieri hanno inoltre accertato che gli altri due, poi arrestati, si erano allacciati abusivamente alla linea elettrica pubblica. I tecnici intervenuti sul posto, aggiungono ancora dal Comando provinciale, hanno rimosso il collegamento e stimato un danno complessivo da 100 mila euro.

Dopo l’arresto i due coniugi sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza della stazione di Misilmeri, mentre il 66enne e il 63enne sono stati sottoposti agli arresti domiciliari. Tutti è quattro domattina saranno sottoposti al giudizio per direttissima presso il tribunale di Termini Imerese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viavai sospetto in casa, sequestrato un chilo di marijuana: quattro arresti

PalermoToday è in caricamento