Cronaca Autostrada Palermo-Catania

Corrieri sorpresi in autostrada con un chilo di cocaina: quattro arresti

Ad insospettire i poliziotti due auto che, dall'area di servizio Caracoli, si sono immesse in tandem sulla Palermo-Catania. Li sono stati "agganciati" da una terza macchina, il cui conducente aveva lanciato loro un cenno. La droga era nascosta all'interno di un pannello

Sorpresi in autostrada con oltre un chilo di cocaina nascosta in auto. La polizia ha tratto in arresto quattro corrieri della droga che, dall'area di servizio di Caracoli, si stavano dirigendo verso il capoluogo palermitano. Si tratta del pregiudicato palermitano Antonino Rubino (43 anni), del milanese S.D. (26 anni) e dei catanesi V.G.M (30 anni) e G.P. (29 anni). Questi ultimi tre, tutti incensurati, ed il palermitano sono ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

L'operazione è scattata questa mattina, quando un mezzo-civetta della sezione Antidroga stava pattugliando le principali arterie autostradali. Gli agenti, giunti all'altezza dell'area di servizio Caracoli, hanno notato il movimento sospetto di due auto. I conducenti delle due auto si sono immessi sulla A19 in tandem, ricongiungendosi con una terza autovettura il cui conducente, una volta "agganciate", si è guardato intorno con fare sospetto prima di lanciare un cenno agli altri due per farsi seguire.

A quel punto i poliziotti hanno bloccato le tre macchine sospette per effettuare un controllo. Una volta fermati i tre conducenti han cercato di spiegare quella strana manovra, giustificandosi col fatto di non essere del posto. Incalzati dalle domande dei poliziotti, hanno cercato di minimizzare l'accaduto. Ma i poliziotti, nel frattempo, stavano smontando pezzo per pezzo l'auto, fino ad arrivare all'incredibile scoperta: "All’interno di un pannello sono stati rinvenuti due involucri di cocaina, del peso di circa 1,2 chili".

I soggetti sono stati  tratti in arresto e messi a disposizione delle Autorità competenti. Ulteriori indagini sono in corso per individuare i fornitori e gli eventuali destinatari della droga sequestrata, che da una prima analisi effettuata col narcotest sembra essere di elevato principio attivo. Il valore al dettaglio dello stupefacente è di circa 120 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corrieri sorpresi in autostrada con un chilo di cocaina: quattro arresti

PalermoToday è in caricamento