Furti di bici elettriche e incursioni nelle scuole di Villabate: fermati due giovani

Ai domiciliari un 25enne, obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per un 24enne di Misilmeri. Le indagini dei carabinieri sono servite a fare luce su diversi episodi, alcuni dei quali avevano creato non pochi problemi a istituti scolastici e asili villabatesi

Il furto di una bici elettrica ripresa dalle telecamere di videosorveglianza

Per due anni avrebbero turbato la serenità della comunità di Villabate, tra furti di ogni genere, anche in asili, scuole e negozi. Oggi i carabinieri della compagnia di Misilmeri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare su richiesta dal pm Giulia Beux ed emessa dal gip che ha disposto i domiciliari per P.V., 25enne di Villabate, e notificato l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per A.A., 24enne residente a Misilmeri. Cinque giovani, tra i quali un minorenne, sono stati invece denunciati in stato di libertà per i "colpi" in alcune scuole che avevano creato problemi agli studenti, docenti e dirigenti scolastici villabatesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I due giovani sono accusati a vario titolo e in concorso tra loro di furto in abitazione e furto aggravato. Le indagini, anche grazie all’analisi delle immagini di alcune telecamere, hanno consentito di fare luce su cinque episodi denunciati da alcuni concittadini: rubati capi d'abbigliamento in un negozio a settembre scorso, tre bici elettriche a novembre e un cellulare in un appartamento a febbraio 2020. Il gip Guglielmo Nicastro, scrivono gli investigatori, ha evidenziato come "le indagini dei carabinieri hanno ricostruito la complessiva attività delittuosa ascrivibile agli indagati nel biennio 2018-2020 riguardante una serie di atti predatori che ha funestato il comune di Villabate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra questi anche vari furti nelle scuole per i quali i carabinieri avevano già denunciato altri cinque giovani, uno dei quali fratello del 25enne. A finire nel mirino negli ultimi due anni l’istituto secondario di primo grado Pietro Palumbo e l’istituto statale II circolo Gianni Rodari di Villabate. "Notevoli sono i disagi - ricordano i carabinieri - cagionati da tali eventi sia nei confronti degli imprenditori, commercianti, privati cittadini e non per ultimo nei riguardi dei vari dirigenti scolastici, costretti a fronteggiare le difficoltà legate all’efficienza e funzionalità dell’attività d’insegnamento con l’aumento esponenziale degli episodi di furto, che non hanno risparmiato nemmeno materiali e strumenti fondamentali per l’attività didattica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Covid a Palermo, medico si sfoga: "Macché complotto, tante richieste di ricovero e reparto pieno"

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento