menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La marijuana sequestrata a Partinico

La marijuana sequestrata a Partinico

Partinico, 10 chili di marijuana nascosti sugli alberi: arrestati padre e figlio

I due gestivano una coltivazione nella loro proprietà e in casa avevano uno scanner, uno strumento che gli avrebbe permesso di captare le comunicazioni delle forze dell'ordine. In manette Francesco e Vincenzo Coppola, di 37 e 77 anni

Padre e figlio avevano coltivato le loro piante di marijuana dalle quali erano riusciti a ottenere 10 chili di prodotto. In arresto Francesco Coppola (37 anni) e il padre Vincenzo (77) per i reati di detenzione a fine di spaccio di sostanza stupefacente furto di energia elettrica e intercettazione illecita di comunicazioni. In casa, infatti, avevano pure uno scanner elettronico che gli avrebbe permesso di sapere in anticipo di un eventuale controllo.

A rintracciarli sono stati i carabinieri di Partinico supportati da personale dello squadrone eliportato cacciatori “Calabria”, dai militari della compagnia Partinico e dall’unità cinofila della tenenza dell’aeroporto Punta Raisi della guardia di finanza. L’attività di ricerca, che ha consentito di rinvenire sei piante di cannabis alte circa 1 metro ciascuna e un bilancino digitale, è stata estesa su un vasto terreno agricolo dove c’era anche un casolare alimentato illegalmente con energia elettrica pubblica.

La sostanza stupefacente rivenuta era già stata raccolta per poi essere messa ad essiccare. Padre e figlio l’avevano nascosta all’interno di alcuni sacchi di colore verde, opportunamente sigillati e impermeabilizzati, nascosti tra gli arbusti e sugli alberi presenti nella proprietà. I due, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento