Cronaca

Assalti ai furgoni di sigarette: presa banda di rapinatori, 13 arresti

Operazione dei carabinieri: in 9 sono finiti in carcere, 4 ai domiciliari. Fra loro c'era chi si occupava di pianificare gli agguati, chi si procurava i mezzi da utilizzare per sbarrare le strade e chi entrava in azione sequestrando i corrieri

Uno dei furgoni rapinati nascosto in un terreno

Sgominata la banda di rapinatori che con i suoi nove assalti ad altrettanti furgoni che trasportavano sigarette era diventata il terrore degli autotrasportatori palermitani. I carabinieri hanno eseguito all'alba un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip su richiesta della Procura della Repubblica: tredici gli arrestati di cui nove in carcere e quattro ai domiciliari. (I NOMI)

I briefing prima degli assalti armati | I retroscena

Inseguimenti e riprese aeree dei carabinieri | Video

Le intercettazioni: "A picca facevamu bingu | Video

Sono nove le rapine, di cui due consumate, grazie alle quali l'organizzazione criminale si era assicurata un bottino dal valore potenziale di circa un milione di euro. "Si trattava di una struttura articiolata - spiegano dal Comando provinciale - all'interno della quale erano stati suddivisi i compiti: c'era chi pianificava i colpi, chi si occupava di rubare i mezzi per gli sbarramenti stradali in caso di inseguimenti, chi immobilizzava e sequestrava gli autotrasportatori e chi eseguiva materialmente l'assalto".

"Una talpa li informava sui carichi..." | Video

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalti ai furgoni di sigarette: presa banda di rapinatori, 13 arresti

PalermoToday è in caricamento