Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Sferracavallo / Via Barcarello

Giornalista aggredita mentre filma la tendopoli di Ferragosto, altri 3 provvedimenti

Dopo le prime 10 denunce il tribunale ha disposto l'obbligo di dimora e di presentazione alla polizia giudiziaria per due uomini di 58 e 40 anni, e l'obbligo di firma per una donna di 54 anni

Dopo le denunce arrivano anche tre misure cautelari per l’aggressione della giornalista a Barcarello. I carabinieri hanno dato esecuzione a un provvedimento emesso dal tribunale di Palermo, su richiesta della Procura, nei confronti di tre soggetti - due uomini e una donna - ritenuti responsabili dell'aggressione avvenuta la sera di Ferragosto.

Per due uomini - G.M, 58 anni, e C.L.M., 40 anni - il tribunale ha disposto l'obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria: il primo è ritenuto responsabile di resistenza a pubblico ufficiale, il secondo di tentato furto con strappo aggravato. Per O.D.L., donna di 54 anni, è stato disposto solo l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria poiché ritenuta responsabile di violenza o minaccia a pubblico ufficiale.

La giornalista freelance era stata aggredita, insieme a una sua amica, la sera del 15 agosto per aver filmato con una videocamera i tentativi di sgombero da parte di alcune pattuglie di carabinieri degli assembramenti che si erano creati sul litorale di Barcarello. Per difendere le due donne era stato necessario l'intervento dei militari.

Il 17 agosto, le indagini condotte dai carabinieri hanno portato alla denuncia di 10 persone, una delle quali minorenne, ritenuti responsabili a vario titolo di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, rifiuto di indicazione sulla propria identità personale. Di questi dieci, due dovranno rispondere anche di lesioni personali aggravate nei confronti delle donne.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornalista aggredita mentre filma la tendopoli di Ferragosto, altri 3 provvedimenti

PalermoToday è in caricamento