Cronaca Piazza Vittorio Emanuele Orlando

Tribunale, dopo la condanna ai domiciliari beffa tutti e scappa a fine udienza

Caccia all'uomo nella zona del Capo dove il 29enne Carmelo Migliaccio, arrestato 24 ore prima per evasione, sarebbe riuscito a far perdere le proprie tracce. Non è ancora chiaro se addirittura abbia una rubato una Vespa nei paraggi

I corridoi del tribunale nuovo

Viene condannato e sottoposto ai domiciliari, ma approfittando del caos in tribunale - e di un momento di distrazione degli agenti - riesce a scappare. Caccia all'uomo stamattina nella zona del tribunale dove un uomo di 29 anni, Carmelo Migliaccio, è riuscito a far perdere le proprie tracce.

Carmelo MigliaccioI poliziotti hanno subito raggiunto la loro volante e lanciato l'allarme alla sala operativa dove, pochi secondi dopo, è arrivata anche la segnalazione del furto di una Vespa di colore grigio nella vicina via Papireto.

Diverse volanti hanno iniziato a girare tra i vicoli del Capo nella speranza di intercettare il ricercato, processato per direttissima nel palazzo nuovo del Tribunale per il reato di evasione. Da chiarire se l'episodio della fuga dell'arrestato e quello del furto dello scooter siano collegati.

L'uomo era stato arrestato nel maggio 2017 dopo essere stato sorpreso all'interno di un appartamento, in zona Montegrappa, in compagnia di un'altra persona con la quale stavano confezionando alcune "dosi" di erba. I poliziotti hanno fatto irruzione, li hanno presi alle spalle e hanno sequestrato 700 grammi di marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale, dopo la condanna ai domiciliari beffa tutti e scappa a fine udienza

PalermoToday è in caricamento