Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Tommaso Natale / Piazza Tommaso Natale

Rapina violenta ad una gioielleria, si costituisce uno degli autori

Insieme a due complici, un uomo e una donna, ha partecipato all'assalto al negozio di gioielli "Sasso" di Tommaso Natale. I banditi dopo aver sparato in aria colpirono con un pugno il titolare e legarono una cliente

Arrestato il presunto autore di una violenta rapina in una gioielleria messa a segno lo scorso dicembre a Tommaso Natale (guarda il video). Restano ricercati gli altri due complici. Il pregiudicato M.A., 22 anni si è costituito in Questura, incalzato dagli investigatori della Squadra mobile che lo avevano individuato e presidiavano i luoghi da lui frequentati. Nei suoi confronti ha emesso un provvedimento di custodia cautelare domiciliare il Gip Luigi Petrucci su richiesta del Pm Lenzi. Ancora ricercati due complici, un uomo e una donna.

L'episodio contestato al giovane risale al 30 dicembre, quando due individui con indosso un passamontagna fecero irruzione nella gioielleria "Sasso" di piazza Tommaso Natale, dopo che il titolare aveva aperto la porta blindata ingannato dall'amica dei malfattori. Fu sparato un colpo di pistola per intimidire il commerciante, che fu anche colpito con un pugno in faccia per costringerlo ad aprire la cassaforte. All'unica cliente presente in quel momento furono legate le mani con fascette di plastica.

Un contributo importante alle indagini è venuto dalle immagini della telecamere a circuito chiuso della gioielleria e di una tabaccheria della vicina via Bergamotto, dove i tre complici avevano parcheggiato un motorino e un'auto. La vettura era stata abbandonata sul posto, ed è risultata intestata a un familiare dell’accusato. Nell'abitazione dell'indagato è stata ritrovata una tuta indossata durante la rapina. Nel suo interrogatorio, M.A. ha fornito una serie di particolari sulla rapina e sull'identità dei due complici, che adesso sono ricercati.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina violenta ad una gioielleria, si costituisce uno degli autori

PalermoToday è in caricamento