Cronaca Palazzo Reale-Monte di pietà / Piazza Ballarò

Mafia, arrestato “u scintilluni” Boss della Kalsa ricercato dal 2005

Antonio Lauricella è stato fermato stamattina dagli agenti della Squadra mobile a Ballarò. Al momento della cattura si è complimentato con i poliziotti

Antonio Lauricella detto "u scintilluni"

Agenti della Squadra mobile hanno arrestato questa mattina Antonino Lauricella, detto “u scintilluni”, boss della Kalsa ricercato dal 2005. Lauricella è stato fermato presso il mercato rionale di Ballarò. Il blitz è scattato alle 8,25. Al momento della cattura, Lauricella, si trovava a bordo di uno scooter (intestato a un incensurato) e nel bauletto c'era un borsone contenente un asciugamano, un passamontagna, un coltellino e dei guanti in lattice, si è complimentato con i poliziotti.

Lo chiamano “Scintilluni” per la sua mania degli abiti eleganti. Ad aprile la polizia l’aveva cercato a Villabate, con alcune abitazioni messe a soqquadro per diverse ore, ma di lui non si è trovata traccia. Lauricella era il capomafia più citato e riverito da Brancaccio a corso da Mille, dalla Kalsa al Borgo Vecchio. L’ultimo capomafia latitante a Palermo, condannato a 7 anni e mezzo per estorsione, sembrava imprendibile dal 3 ottobre 2005. Quel giorno, il boss lasciò per tempo la sua bella casa di Altavilla, prima che arrivassero i poliziotti della squadra mobile. Nella richiesta di arresto, i pm Maurizio de Lucia e Roberta Buzzolani, hanno tratteggiato il ritratto di un mafioso che aveva già scalato tutti i gradini della criminalità. “Abbiamo fermato un altro capomafia in grande ascesa", dice il procuratore aggiunto Ignazio De Francisci che ha coordinato l'indagine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mafia, arrestato “u scintilluni” Boss della Kalsa ricercato dal 2005

PalermoToday è in caricamento