Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

"Fermi tutti, arriva Aroundly”: l'app che guida turisti (e non) alla scoperta di Palermo

Disponibile per tutti i sistemi operativi ha già riscosso molto successo in tutta l'Isola. Dal 10 giugno disponibile anche a Palermo. Bastano pochi "tap" per scoprire quali luoghi visitare, raccogliere informazioni e confrontarsi con gli altri utenti

Sin dalla sua fondazione ad opera di alcuni coloni fenici provenienti dalle coste del Libano, Palermo è stata uno dei porti più importanti del Mediterraneo e ha accolto tra le sue mura popoli d’ogni genere. Con le sue terre rigogliose e la sua posizione strategica in mezzo al Mare Nostrum, in età antica ha vissuto le guerre puniche, ha subito la dominazione romana, quella Vandala e Bizantina intorno al V secolo e quella araba fino all’anno mille; poi è stata la volta dei Normanni, della dinastia di Federico II e degli Angioini, dei viceré Spagnoli che la mantennero fino al primo ventennio del 1700, e infine cadde nelle mani della dinastia dei Borboni, quando divenne la seconda città del Regno delle due Sicilie.

La città al proprio interno conserva ancora oggi una varietà di stili architettonici: è presente quello arabo-normanno della cattedrale e di Palazzo dei Normanni, quello gotico introdotto dagli Angioini e il barocco di Serpotta, dei Quattro Canti e della poco distante Chiesa di Santa Caterina.  Una serie di eccellenze artistiche che le hanno fatto guadagnare negli anni premi e riconoscimenti da tutto il mondo: dichiarata nel luglio 2015 Patrimonio Mondiale dall’Unesco per il suo percorso arabo-normanno, nel 2018 sarà Capitale italiana della Cultura.

Mentre Palermo continua a crescere e impazza nelle mete scelte da visitatori italiani e internazionali, la piccola azienda iInformatica Srls ha deciso di puntare forte sulla città e sul resto del Meridione della nostra penisola: il team guidato dall’ingegnere informatico Vito Santarcangelo, dai due sviluppatori Michele Di Lecce e Vincenzo Ribaudo, da Luca Pala referente del progetto nazionale e dal campano esperto di comunicazione e grafica Antonio Ruoto, ha infatti sviluppato un app, “Aroundly”, in grado di guidare il turista durante i suoi viaggi e di offrirgli tutta l’assistenza possibile nella scoperta delle città e dei loro angolo più nascosti.

L’applicazione, disponibile gratuitamente su App Store e Google Play, è attualmente raggiungibile sui maggiori dispositivi mobili e pone la centralità dell’utente viaggiatore come suo obiettivo principale. Grazie a poche e semplici domande poste al suo avvio, si serve di un apposito algoritmo per creare un itinerario pensato e curato nei minimi particolari e per creare la migliore esperienza possibile di viaggio.

Aroundly, pochi secondi dopo aver effettuato il login, offre tre possibili soluzioni di utilizzo: intraprendere un nuovo viaggio personalizzabile con l’aiuto di schede che descrivono nel dettaglio i luoghi circostanti e il percorso per raggiungerli, la possibilità di partecipare ad un “trip” dal vivo o di scoprire semplicemente i servizi disponibili. Da non sottovalutare anche il suo aspetto social: il visitatore ha infatti la possibilità di vedere sulla mappa dell’app tutti coloro che ne stanno facendo uso e di condividere con loro pareri, informazioni e messaggi.

Immaginate di recarvi nella città e senza averla mai visitata, poter scoprire tutti i suoi luoghi caratteristici: partire ad esempio da Palazzo Reale, passare per i Quattro Canti e arrivare alla splendida Villa Whitaker Malfitano. L’applicazione è partita dalla bellissima Matera ed attualmente è già in servizio su Cagliari, Erice, Trapani, Catania e il 10 giugno sarà finalmente disponibile anche a Palermo. L’intenzione del team che l’ha progettata è quella di espandersi nei maggiori e minori centri del meridione, con un focus particolare nelle zone regionali di Sicilia, Basilicata, Campania, Puglia e Sardegna.

Quest’app rivoluzionaria ed innovativa non si pone solo come strumento utile per il turista italiano, ma è già disponibile nelle due differenti traduzioni in Inglese e Spagnolo. Per lo sviluppo di Aroundly sulla città di Palermo, iInformatica Srls ha deciso di avvalersi dell’aiuto di quattro giovani palermitani: Davide Liga e Salvatore Gabriele Imperiale che hanno curato i testi per i numerosi monumenti e luoghi d’interesse della città, Joele Gargano che si è occupato di foto e disegni, e infine il videomaker Alberto Pitrola. Non vi resta che provarla, lasciarvi guidare nel vostro primo viaggio e scoprire le città con una guida interattiva e personalizzata che vi lascerà a bocca aperta. (Fonte: Salvatore Gabriele Imperaiel)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Fermi tutti, arriva Aroundly”: l'app che guida turisti (e non) alla scoperta di Palermo

PalermoToday è in caricamento