menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pistole e cocaina, poliziotti entrano in un bar e arrestano palermitano

E' successo ad Avellino. In manette (per spaccio di droga possesso illegale di arma alterata) un trentacinquenne, sorpreso mentre cedeva la polvere bianca al titolare dell'attività

E' stato arrestato dopo il blitz dei poliziotti in un bar di Avellino. Gli agenti della squadra mobile irpina hanno sorpreso in flagranza di reato, un palermitano di 35 anni, finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso illegale di arma “alterata”. "L’uomo - spiega la polizia campana - era intento a concludere la vendita di una dose di cocaina al gestore del bar, solitamente molto frequentato dai giovani".  La sostanza rinvenuta è stata sequestrata.  

Il pusher, condotto in questura, è stato poi sottoposto a una perquisizione personale e un controllo in casa. Qua gli agenti hanno trovato all’interno di un armadio 6 bustine in cellophane contenenti cocaina dal peso di circa 2 grammi, due bilancini di precisione ancora intrisi di polvere bianca, un revolver giocattolo privo di tappo rosso, nonché una pistola calibro 92 "che, pur essendo un’arma giocattolo era stata abilmente modificata nella canna per renderla perfettamente funzionante e letale". Al termine degli accertamenti burocratici il palermitano è stato portato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento