Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare

Centro storico, il Comune approva dieci micro-aree pedonali

A breve saranno chiuse al traffico alcune strade, tra cui piazza Marina, Via dei Chiavettieri, piazza Kalsa e piazza Rivoluzione. Niente pass e spazi pubblici a chi ne farà richiesta. Intanto si lavora al nuovo sito web istituzionale

La piantina del Centro Storico

Il Comune vara dieci micro-pedonalizzazioni nel centro storico e lancia il count down per la messa online del nuovo sito istituzionale. Ieri la giunta ha approvato la delibera per  gli interventi di  “micropedonalizzazioni in aree all’interno del Centro Storico”. Si tratta della prima tranche di interventi sperimentali, cui, secondo le intenzioni dell’amministraione, ne seguiranno altri.
 
Le aree individuate sono: piazza Marina, piazzetta del Fondaco, piazza Rivoluzione, via dei Chiavettieri, via dei Bottai, piazza Croce dei Vespri, discesa San Domenico, piazza Kalsa, via Torremuzza e piazza San Francesco Saverio. Le ordinanze di pedonalizzazione, che saranno pronte nei prossimi giorni, avranno durata di tre mesi. Le date esatte di inizio delle chiusure al traffico di queste aree verranno comunicate a breve. I provvedimenti saranno accompagnati dall’ordinanza di regolamentazione della musica notturna che è prevista per l’una nei centri abitati e per le due nella zona costiera. I locali che hanno effettuato regolare istanza, avranno la concessione dello spazio pubblico secondo la normativa vigente. Non saranno concessi pass; avranno accesso alle aree pedonali solo coloro in possesso di autorizzazione per il passo carrabile, che dovrà essere esposto sul parabrezza del mezzo, e/o coloro che esporranno il simbolo “H”. Specifiche necessità, come ad esempio il carico /scarico di materiali, saranno valutate singolarmente dagli Uffici del Settore Centro Storico.

NUOVO SITO. Centocinquanta giorni ancora, e il Comune avrà un nuovo sito web istituzionale, che svolgerà una nuova funzione: "sarà lo strumento principale di partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali della città. Basteranno al massimo tre clic per raggiungere tutte le informazioni desiderate e per potersi mettere in collegamento con gli uffici comunali". Contemporaneamente all’attivazione del nuovo sito saranno disponibili le applicazioni Apple e Android, da scaricare su tablet e smartphone, che renderanno le istituzioni cittadine sempre a portata di mano e attraverso le quali sarà possibile inviare le segnalazioni dei disservizi che saranno comunicati all’Ufficio Relazioni col Pubblico.

La costruzione del nuovo sito è compito di un’unità operativa, coordinata da Giuseppe Meli (che subentra a Giovanni Napolitano andato in pensione) e interamente composta da dipendenti comunali, che si avvarrà in futuro della disponibilità di professionalità esterne che hanno risposto all’avviso di collaborazione  titolo gratuito con l’amministrazione. La grafica del sito e l’accostamento di colori riprenderanno uno studio fatto, qualche anno fa, dal grafico Paolo Di Vita il quale ha lavorato sulla valorizzazione cromatica dello stemma della città di Palermo. Il nuovo sito sarà in grado di accogliere le attuali quattromila pagine di archivio e diventerà l’unico portale attraverso il quale si potrà avviare il collegamento con tutti i settori dell’amministrazione comunale  e con le circoscrizioni.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro storico, il Comune approva dieci micro-aree pedonali

PalermoToday è in caricamento