menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alberi e giochi per i bambini tra i palazzi dello Zen: una piccola area incolta prende vita

Proseguono i lavori per recuperare lo spazio e restituirlo ai residenti. All'opera le maestranze del Coime e alcuni giovani progettisti dell'Università, le cui borse di studio sono state finanziate dall'architetto Renzo Piano

Trenta alberi disposti lungo i bordi, un grande ficus magnolioides e dei giochi per i bambini in una piccola area incolta collocata tra i palazzi dello Zen. I lavori per recuperare lo spazio e restituirlo ai residenti sono iniziati e proseguono. All'opera le maestranze del Coime, messe in campo dall'amministrazione comunale, e alcuni giovani progettisti del gruppo di lavoro del G124 di Palermo (prof. Andrea Sciascia, arcch. Antonino Alessio, Flavia Oliveri, Veronica Angela Valenti e Marina Viola).

L'intervento si muove nell'ottica del “rammendo” promosso dall'architetto Renzo Piano, che ha finanziato le borse di studio dei giovani progettisti. Già completati gli sbancamenti, per livellare il terreno, la realizzazioni dei muretti perimetrali, e si sta ora procedendo con l'impianto degli alberi .“Un'iniziativa di spessore - sottolineano il vicesindaco con delega al decoro urbano, Fabio Giambrone, e l’assessore al Verde, Sergio Marino - e non solo per il qualificato partenariato ma anche per la scelta che vede sostenere giovani progettisti cimentarsi su un intervento di recupero (rammendo) in un contesto dove sono ancora consistenti le attività di rigenerazione da attivare. Un alto valore simbolico ma - concludono i due componenti della Giunta Orlando - anche un'altra tessera di un mosaico che deve proseguire coinvolgendo studenti abitanti ed istituzioni”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento