Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Arbitro palermitano aggredito con calci e pugni: daspo di un anno e mezzo per due giocatori

Lo scorso 4 marzo David Bartolotta, direttore di gara di 22 anni, fu malmenato alla fine della partita di Promozione tra Villarosa e Pro Falcone, da alcuni calciatori della squadra di casa. Adesso arriva anche il provvedimento del questore di Enna: stop all'ingresso negli impianti sportivi

Scatta il daspo per due dei giocatori del Villarosa che lo scorso 4 marzo hanno aggredito con calci e pugni l'arbitro palermitano David Bartolotta al 97' della partita con la Pro Falcone, finita 1-1. Lo ha deciso il questore di Enna Corrado Basile: i due calciatori del Villarosa, squadra che milita nel campionato di Promozione, non potranno accedere a impianti sportivi per assistere a eventi di qualisasi livello rispettivamente per un anno e sei mesi e per un anno.

Arbitro aggredito a Villarosa, la madre: "Basta violenza"

Il provvedimento adottato dal questore di Enna va a sommarsi alla pesante squalifica decisa dal giudice sportivo per 5 giocatori, l’allenatore e dirigenti della squadra ennese convolti nell'aggressione dell'arbitro, reo di aver convalidato un gol degli ospiti al 97'.

Un episodio di violenza che non ha fermato la passione per il calcio di Bartolotta, come lo stesso giovane arbitro ha ribadito a margine dell'incontro a Coverciano con il ct della nazionale Roberto Mancini: "Penso ai calciatori, a chi pratica questo sport e ai dirigenti, e noi arbitri siamo persone come loro: non devono vederci come dei nemici, ma come dei garanti per far sì che una partita si possa svolgere. Ai miei giovani colleghi, dico di non abbattersi mai, perché la passione vince su tutto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arbitro palermitano aggredito con calci e pugni: daspo di un anno e mezzo per due giocatori
PalermoToday è in caricamento