rotate-mobile
Comune

Violenza sulle donne, il Consiglio approva una mozione in memoria di Carmela Petrucci

L'atto impegna il sindaco ad "adoperarsi concretamente per garantire continuità finanziaria ai servizi dei centri antiviolenza e delle case rifugio"

Impegnare il sindaco ad "adoperarsi concretamente per garantire continuità finanziaria ai servizi sinora espletati attraverso fondi del Pon Metro, in scadenza per maggio 2023, e ad allocare le risorse necessarie per le attività di accoglienza e ospitalità condotte dai centri antiviolenza e dalle case rifugio nella città di Palermo e iscritte all’albo regionale per tali attività, attivando anche le necessarie interlocuzioni con le istituzioni regionali e nazionali". Questo l'obiettivo della mozione approvata all’unanimità oggi dal Consiglio comunale, che ha così fatto propria la proposta che era stata sottoscritta da consiglieri e consigliere di tutti i gruppi. La mozione era stata presentata ad ottobre, nel decimo anniversario del femminicidio di Carmela Petrucci.

"Ancora un voto unanime del Consiglio comunale, su un tema di grande attualità e a conferma della condivisa sensibilità per la prevenzione della violenza contro le donne e l'assistenza alle vittime. Il voto di oggi, nel ricordare la tragedia che ha colpito la famiglia di Carmela Petrucci alla cui memoria abbiamo dedicato un minuto di silenzio, indica chiaramente la volontà che il Comune prosegua con un impegno concreto, riconoscendo il grande valore e l'importanza della sinergia fra pubblico e privato sociale per dare servizi e assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli", dichiara il presidente del Consiglio comunale Giulio Tantillo.

"Il contrasto ad ogni forma di violenza  sulle donne va ribadito ogni giorno e l’impegno della politica in questa direzione deve essere concreto e costante", afferma il vicepresidente vicario del consiglio comunale, Pino Mancuso, dopo l'approvazione della mozione. "L'ok unanime del Consiglio - prosegue Mancuso - è la giusta e doverosa sottolineatura al 'no' alla barbarie contro le donne cui purtroppo siamo costretti ad assistere passivi con preoccupante e terribile frequenza e la ferma volontà delle istituzioni a porre in essere azioni concrete per  essere vicini alle donne vittime di violenza e ai loro figli".

Per la consigliera Mariangela Di Gangi (Progetto Palermo) "il senso di questa mozione, che sono contenta sia stata sostenuta e votata da colleghi e colleghe di tutti gli schieramenti, è  quello che per prevenire e contrastare la violenza di genere e i femminicidi non bastano soltanto i pur doverosi ricordi e la commozione, ma serve soprattutto l'assunzione di responsabilità da parte della politica nel ritenere il fenomeno della violenza non un fenomeno emergenziale ma una grave realtà, frutto spesso di retaggi culturali, che va contrastata con interventi di prevenzione, di accompagnamento e di sostegno alle donne e a tutte quelle realtà del privato sociale che ai bisogni delle vittime danno risposte concrete"-

"Con l’approvazione all’unanimità di oggi della mozione in ricordo di Carmela Petrucci che pone l’accento sul contrasto ad ogni forma di violenza contro le donne, vogliamo ribadire l’impegno e l'assunzione di responsabilità da parte della politica nel combattere questa forma di violenza che è una grave realtà, in particolar modo in Sicilia. Siamo impegnati in difesa dei diritti delle donne e questa mozione rappresenta un altro tassello. Solo poche settimane fa il Consiglio comunale ha approvato, sempre all’unanimità, un ordine del giorno proposto dal nostro gruppo consiliare sulle iniziative a sostegno delle donne iraniane. Siamo al fianco di tutte le donne vittime di qualsiasi tipo di violenza e ribadiamo l’importanza di denunciare", afferma Domenico Bonanno capogruppo della Dc in Consiglio comunale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, il Consiglio approva una mozione in memoria di Carmela Petrucci

PalermoToday è in caricamento