menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo di Carmelo Scelta in Questura

L'arrivo di Carmelo Scelta in Questura

Scandalo Gesap, interrogatorio fiume per Carmelo Scelta: "Mai preso mazzette"

L'ex direttore generale della Gesap, società di gestione dell'aeroporto, è stato arrestato lo scorso 31 marzo nell'ambito dell'operazione "The terminal". Secondo l'accusa avrebbe pilotato gare d'appalto per svariati milioni di euro

E' durato oltre undici ore l'interrogatorio di Carmelo Scelta, l'ex direttore generale della Gesap (la società di gestione dell'aeroporto di Palermo ndr), finito agli arresti domiciliari il 31 marzo scorso con l'accusa di associazione a delinquere, truffa aggravata ai danni dello Stato, turbata libertà di scelta del contraente, corruzione. Per l'accusa avrebbe pilotato gare d'appalto per svariati milioni di euro.

Arrivato in tribunale in tarda mattinata, con un formale abito grigio e affiancato dal difensore Enrico Sanseverino, ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Walter Turturici. Presenti i pm Claudia Ferrari e Luca Battinieri. Scelta ha respinto tutte le accuse e ha tirato in ballo l'allora amministratore delegato Dario Colombo (anche lui indagato ndr). Scelta ha spiegato di non avere "mai preso mazzette" e che "il potere di firma era in mano all'amministratore delegato Dario Colombo non potevo combinare gli appalti come mi viene contestato. Non decidevo nulla perché al direttore generale non competevano i poteri di spesa, le attribuzioni di incarichi e le sottoscrizioni di incarichi che venivano condivisi dal consiglio di amministrazione". (L'ARRIVO DI CARMELO SCELTA IN QUESTURA - VIDEO)

In merito agli appalti per il restyling dell'aeroporto ad esempio (dalle indagini è emerso che erano affidati sempre alle stesse ditte ndr) ha ribadito che c'era sempre il parere favorevole del legale e che "ogni decisione passava prima dal consiglio di amministrazione, poi dall'ad. In un caso è stato chiesto il parere al collegio sindacale e anche in quel caso tutto venne approvato".

Quanto al rapporto con il professore Giuseppe Giambanco, docente universitario di Scienza delle Costruzioni: "Me lo aveva presentato Giuseppe Liistro, il dirigente dell'area manutenzione di Gesap. Anche di Liistro mi fidavo ciecamente e quindi se lui presentava pareri tecnici firmati non avevo motivo di dubitarne".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento