rotate-mobile
Giovedì, 26 Gennaio 2023
Cronaca Resuttana-San Lorenzo / Via Empedocle Restivo

"Anziani picchiati e legati con lo scotch nella casa di riposo": gli indagati tornano tutti liberi

La decisione del tribunale del Riesame per 3 persone finite ai domiciliari l'11 novembre in relazione a presunti maltrattamenti all'interno de "La casa di mamma e papà" di via Empedocle Restivo

Tornano liberi i tre arrestati nell'ambito dell'inchiesta per presunti maltrattamenti ai danni degli anziani ospiti della casa di riposo "La casa di mamma e papà" di via Empedocle Restivo, finiti ai domiciliari lo scorso 11 novembre. A deciderlo è stato il tribunale del Riesame.

Nello specifico, l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Nicola Aiello su richiesta del sostituto procuratore Maria Rosaria Perricone, è stata totalmente annullata per Daniele Guercio (difeso dall'avvocato Fabio Calderone) e Antonia Vinciguerra (assistita dagli avvocati Nino Calderone e Giuliana Casula). Per quanto riguarda invece Giuseppe Guercio (difeso dall'avvocato Giuseppe Brancato) i giudici hanno ritenuto sussistenti le presunte violenze soltanto a carico di un anziano (e non di tutti quelli ricoverati nella struttura): gli arresti domiciliari sono stati così sostituti con l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e un'interdittiva (per 9 mesi non potrà esercitare attività nel settore dell'assistenza agli anziani).

Secondo la ricostruzione della Procura, che coordina le indagini dei carabinieri, gli ospiti della casa di riposo sarebbero stati non solo umiliati ed insultati, ma anche picchiati e in un caso legati con lo scotch ai loro letti, oltre ad essere lasciati soli, chiusi nelle loro stanze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Anziani picchiati e legati con lo scotch nella casa di riposo": gli indagati tornano tutti liberi

PalermoToday è in caricamento