Antonello Montante lascia il carcere: concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute

L'ex presidente di Sicindustria era stato arrestato nel mese di maggio per corruzione. Il gip aveva stabilito che pur sussistendo una patologia le condizioni erano compatibili con la detenzione. Di diverso avviso il Riesame, che ha accolto la richiesta della difesa

L'ex presidente di Sicindustria Antonello Montante, sotto processo a Caltanissetta per corruzione, può lasciare il carcere. Gli sono stati concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute.

Il giudice per le indagini preliminari aveva stabilito, sulla base di una perizia, che pur sussistendo la patologia le condizioni di Montante erano compatibili con la detenzione. Di diverso avviso il Riesame che si è affidato a un collegio dei periti e ha accolto l'istanza degli avvocati della difesa Giuseppe Panepinto e Carlo Taormina.

Montante era in carcere dallo scorso maggio. "Finalmente - dice Panepinto all'Adnkronos  - anche il Tribunale del Riesame ha riconosciuto che le esigenze cautelari devono essere rapportate con le esigenze di salute e non si devono mai trasformare in trattamenti disumani". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento