Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Montepellegrino / Piazza della Pace

Piazza della Pace, dopo l’occupazione ripristinata la postazione comunale

Lo ha annunciato l'assessore alla Partecipazione Giusto Catania: "L'insediamento dei ragazzi di Anomalia per noi uno stimolo". Ma il consigliere dell'Ottava Circoscrizione Gentile chiede "subito lo sgombero"

L'assessore Giusto Catania

L'amministrazione comunale, nel quadro della riorganizzazione dei servizi demografici, ha previsto di ripristinare la postazione decentrata di piazza della Pace, chiusa da quasi due anni. Questo all’indomani dell’occupazione degli uffici da parte del centro sociale Anomalia.

"L'occupazione dello spazio, da parte del collettivo Anomalia -ha detto l'assessore alla Partecipazione Giusto Catania - rappresenta per noi uno stimolo all'utilizzo corretto dei luoghi pubblici che troppo spesso sono stati abbandonati nell'incuria e nel degrado. Piazza della Pace - prosegue Catania - è un luogo strategico perchè copre un pezzo della città che non è adeguatamente servito da altri uffici anagrafici, la scelta di abbandonare questo spazio è da attribuire alla precedente amministrazione in un'ottica generalizzata di smantellamento dei servizi decentrati.

Conosciamo la sensibilità del collettivo Anomalia e siamo sicuri che, così come hanno fatto per lo spazio di proprietà dell'Università, i giovani studenti universitari - ha concluso Catania- saranno pronti a restituire alla fruizione collettiva un luogo pubblico nel momento in cui sarà in grado di ricominciare ad offrire servizi alla cittadinanza".

FRASCA POLARA. Degli uffici di piazza della Pace si è preoccupato anche il presidente dell’Ottava Circoscrizione Marco Frasca Polara. “Appena appresa la notizia dell’occupazione dell’edificio di piazza della Pace – dichiara Frasca Polara - sono stato rassicurato dal comando dei vigili urbani sulle condizioni di sicurezza dell’immobile e mi sono sincerato che l’archivio e i documenti rimasti venissero salvaguardati”. marco-frasca-polara-2

“Da quando questo edificio, per una semplice perdita d’acqua, è stato chiuso è passato poco più di un anno. Basterebbe davvero poco per renderlo agibile e restituire alla Circoscrizione una postazione anagrafica richiesta da tanti cittadini soprattutto del Borgo Vecchio. Per questo motivo – conclude Frasca Polara - mi rivolgo al Sindaco, all’assessore Catania e al dirigente ai Servizi demografici affinché mettano in atto tutti i provvedimenti necessari per la riapertura dell’immobile e far cessare l’occupazione”.

GENTILE. Manifesta preoccupazione per l’occupazione invece Davide Gentile. “Vogliamo ricordare al sindaco Orlando che gli occupanti della struttura di piazza della Pace si sono più volte resi responsabili di atti di violenza contro avversari politici e forze dell’ordine – dichiara Davide Gentile, presidente di Giovane Italia e consigliere dell’Ottava Circoscrizione – l’Amministrazione chieda subito lo sgombero e si occupi di riaprire la postazione anagrafica senza perdere tempo con trattative con chi più volte ha dimostrato di utilizzare la violenza come strumento di lotta politica. davide gentile-2

L’Assessore Giusto Catania parla di sensibilità dimostrata dai ragazzi dell’Anomalia, vorremmo sapere – conclude - se si riferisce alla sensibilità dimostrata negli scontri per impedire la presentazione di un libro alla Mondadori oppure alla spedizioni punitive nei confronti dei ragazzi di destra auspicate pubblicamente dal leader di Anomalia”.

GIGLIO. Sulla notizia interviene anche il consigliere dell’ottava Circoscrizione Umberto Giglio: “Da tempo i residenti ed i Consiglieri della circoscrizione avevano manifestato alla nuova amministrazione l’esigenza di riapertura degli uffici comunali siti in piazzetta della Pace, purtroppo oggi apprendo la notizia dell’occupazione abusiva da parte di esponenti del centro sociale Anomalia. Spiace costatare che il Comune soltanto oggi, a distanza di un anno dalla chiusura dello stabile a causa di una perdita d’acqua rivendichi l’appartenenza dell’edificiGiglio-4o stesso solo in seguito alla sua occupazione".

"Auspico - aggiunge Giglio - che nel breve tempo possibile, (se realmente è nelle intenzioni dell’amministrazione comunale ripristinare tale edificio come postazione anagrafica decentrata per i cittadini) le autorità competenti intervengano al fine di far cessare l’occupazione abusiva ed effettuino i lavori di manutenzione previsti al fine di poter riattivare i servizi comunali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza della Pace, dopo l’occupazione ripristinata la postazione comunale

PalermoToday è in caricamento