Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Via Archirafi

Via Archirafi, Anomalia è tornata: al via i lavori per il nuovo studentato

Dal 4 ottobre davanti alla segreteria di viale delle Scienze sarà disponibile anche lo sportello "Prendi casa ad Anomalia" per avere informazioni sugli alloggi disponibili e le iniziative

Anomalia, ex consorzio agrario dell'Università di Palermo

Anomalia è tornata. Ricominciano i lavori all'ex consorzio agrario dell'Università, in via Archirafi. Gli occupanti, che poco più di una settimana fa hanno preso nuovamente possesso della struttura, ora si organizzano per darle ancora una volta vita. “Non sarà facile – ha dichiarato Giorgio Martinico, portavoce del gruppo Anomalia – dopo due mesi di chiusura. Ma ce la stiamo mettendo tutta per riprendere di buona lena tutti i progetti che eravamo stati costretti a mettere all’angolo”. E così scattano i prossimi appuntamenti a partire da domenica mattina, quando alle ore 9:30, i giovani dello studentato insieme a tutti quelli che vorranno unirsi, lavoreranno per abbattere i muri che chiudono l'ingresso dell'edificio e continuare con i lavori verso l'inaugurazione dello studentato.

“Chiunque abbia mobili materassi e reti da donare allo studentato ci contatti su facebook, ci scriva alla mail anomaliapalermo@libero.it o ci contatti al numero 3338962916”. Ecco l’appello di Anomalia sulla pagina Fb del social network. Inoltre dal 4 ottobre, tutti i martedì e giovedì (dalle 9,30 alle 12,30) davanti la segreteria di Viale delle scienze, continua la campagna "Prendi casa ad Anomalia". Lo sportello offrirà informazioni circa lo stato dei lavori, la possibilità di scegliere un alloggio fra quelli ancora disponibili, le prossime iniziative della campagna. “Dei trentacinque posti letto che avremo a disposizione non appena completati i lavori- ha detto Martinico - quindici sono già coperti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Archirafi, Anomalia è tornata: al via i lavori per il nuovo studentato

PalermoToday è in caricamento