Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Anniversario strage Capaci, Cisl e Cgil: "La memoria è un dovere"

Rappresentanti dei sindacati saranno presenti alle iniziative organizzate in memoria di Giovanni Falcone, della moglie Francesca Morvillo e degli agenti Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro

Anche Cisl e Cgil parteciperanno alle manifestazioni in programma giovedì in città in ricordo delle vittime della strage di Capaci.

“Il prossimo 23 maggio - dice Leonardo La Piana segretario generale Cisl Palermo - vogliamo essere presenti per dire ancora una volta 'no' a ogni forma di oppressione e sopraffazione mafiosa, e lo faremo con i nostri giovani e con tutte le nostre federazioni. Ci preoccupa il clima di divisione che sta maturando in queste ore e che non farebbe altro che porre un accento negativo a una giornata che deve svolgersi solo all’insegna della memoria per ricordare, come facciamo ogni giorno, uomini e donne che hanno sacrificato tutto nel nome della lotta alla mafia. E’ solo questo il messaggio che dobbiamo lanciare alle giovani generazioni. Su questi temi devono esistere solo il dialogo e la sinergia tra tutte le istituzioni e le realtà sociali. Il 23 maggio sia solo il giorno della memoria e dell’impegno contro tutte le mafie”.

Anniversario strage di Capaci, oltre 70 mila studenti pronti a invadere Palermo

La mattina il sindacato sarà presente in aula bunker all’Ucciardone, mentre il pomeriggio alle 15 in via D’Amelio per il corteo saranno presenti tutti i componenti del coordinamento giovani della Cisl Palermo Trapani con il loro striscione identificativo e i rappresentanti delle Federazioni della Cisl. Indosseranno tutti le pettorine commemorative dedicate ai giudici Falcone e Borsellino e a tutte le vittime della mafia. In corteo raggiungeranno l’albero Falcone per il minuto di silenzio delle 17,58, ora della strage.

“La memoria - dicono dal sindacato - è la base per la costruzione di un futuro diverso e senza legalità non può esserci sviluppo. Per questo oggi più che mai bisogna ricordare soprattutto ai nostri giovani, che la vera antimafia è quella che si costruisce con le azioni di ogni giorno, ribellandosi alle sopraffazioni, costruendo un percorso di crescita economica, culturale a sociale, che sia basato sul valore dell’onestà e del rispetto per il prossimo”.

"Dicevano che la mafia non esisteva...", Giovanni Falcone nel ricordo della sorella Maria | Video

Anche la Cg parteciperà al corteo in memoria dei magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e degli agenti Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. “Saremo presenti con il nostro striscione, come facciamo da alcuni anni, e con le categorie, e invitiamo lavoratori e lavoratrici, studenti e pensionati  a partecipare al corteo che arriva all'albero Falcone, per commemorare le vittime della strage di Capaci - dice il segretario generale Cgil Palermo Enzo Campo –  Ci saremo con la nostra storia, la nostra identità, in difesa dei principi di democrazia, giustizia e libertà. La memoria per noi è una  delle basi della militanza  antimafia, un'antimafia quotidiana, esercitata nei posti di lavoro attraverso l'affermazione dei diritti delle persone. Ci saremo in quanto espressione di una organizzazione che ha sempre contrastato la mafia a viso aperto, pagando un prezzo di sangue altissimo. Tenere viva la memoria – prosegue Campo - per noi è un dovere civico, nei confronti dei nostri numerosi  dirigenti sindacali uccisi, molti dei quali non hanno avuto mai giustizia, e di tutti gli uomini caduti nella lotta contro la mafia”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario strage Capaci, Cisl e Cgil: "La memoria è un dovere"

PalermoToday è in caricamento