Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Dogali

Falcone, i vigili: "Quartiere non vuole lenzuoli della legalità? Li esponiamo noi"

Il "no" arriva da Passo di Rigano. L'iniziativa del comando della polizia municipale in vista delle manifestazioni per l'anniversario della strage di Capaci. Il comandante Marchese: "Volentieri accogliamo le testimonianze di impegno civile delle giovani generazioni"

Studenti alle manifestazioni per Giovanni Falcone - foto archivio

Migliaia di studenti sono pronti ad arrivare a Palermo da tutta Italia e si moltiplicano le iniziative in agenda per ricordare le vittime delle stragi di Capaci e via d'Amelio. Un appuntamento, quello del 23  maggio, che parte dal ricordo dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e le donne e gli uomini delle loro scorte, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina, ma che negli anni è diventato molto di più: il simbolo di una società che rifiuta Cosa nostra. C'è però chi, a Palermo, non vuole partecipare. A Passo di Rigano i residenti hanno detto "no" alla proposta di appendere ai loro balconi i lenzuoli e i manifesti realizzati dai bambini della scuola elementare "Emanuela Loi"  di via Agordat.

Oltre mille studenti a Palermo per Falcone e i suoi 'angeli custodi'

Un "neo" in quella che si annuncia come una giornata di impegno, al quale però rimedierà il comando della polizia municipale. "Preso atto della non disponibilità degli abitanti del quartiere a esporre nei balconi i lenzuoli e i manifesti degli scolari - si legge in una nota - (il comandante ndr)  ha deciso di dare ospitalità alle idee dei piccoli cittadini sul prospetto prospiciente della caserma di via Dogali, di fronte l'istituto".

"Volentieri accogliamo le testimonianze di impegno civile delle giovani generazioni - dice il comandante Gabriele Marchese - ognuno di noi deve operare per la legalità e apprezziamo l'iniziativa dei bambini del quartiere Passo di Rigano, finalizzata a ricordare la strage che ha visto cadere servitori dello Stato impegnati nella lotta alla mafia".

Strage di Capaci, in 100 lanciano un appello: "Basta retorica, manifestiamo in silenzio“

"La fondazione Falcone apprezza l'iniziativa dei vigili urbani. Quanto accaduto, seppure limitato ad alcune persone, rende evidente però che la strada da percorrere verso la legalità è ancora lunga", commenta Maria Falcone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falcone, i vigili: "Quartiere non vuole lenzuoli della legalità? Li esponiamo noi"

PalermoToday è in caricamento