Cronaca Uditore-Passo di Rigano / Via Dogali

Lenzuoli della legalità rifiutati, esposti al comando della polizia municipale

Esempio seguito dalla fondazione orchestra sinfonica siciliana. Lenzuoli e manifesti sono stati realizzati dagli alunni della scuola Loi in occasione dell'anniversario della strage di Capaci. I residenti del quartiere non hanno voluto esporli

Lenzuoli della legalità in via Dogali

"Rifiutati" dai residenti di Passo di Rigano, ma accolti da istituzioni ed enti pubblici. I lenzuoli della legalità, ormai da anni simbolo della Palermo che non si arrende alla mafia, sventolano da oggi in via Dogali all'esterno della sede del comando della polizia municipale.

Nave della legalità pronta a salpare: Mattarella alla partenza, Fico vola a Palermo

Realizzati dagli alunni della scuola Emanuela Loi in occasione dell'anniversario della strage di Capaci, sono stati affissi all'esterno della sede dei caschi bianchi su precisa indicazione del comandante Gabriele Marchese vista la "non disponibilità degli abitanti del quartiere a esporre nei balconi i lenzuoli e i manifesti degli scolari“. E l'esempio della polizia municipale sarà seguito anche dalla fondazione orchestra sinfonica siciliana. "Furono la giornalista de L’Ora Giuliana Saladino e la figlia Marta Cimino - ricordano dalla Fondazione - le ideatrici di questa iniziativa e di quella grande mobilitazione popolare contro Cosa nostra. Il cda e i lavoratori tutti della Fondazione intendono così mantenere vivo il ricordo dei servitori dello Stato, caduti per mano della mafia e della reazione della società civile che rappresenta un monito alla città di Palermo per non abbassare la guardia".

Il giorno di Falcone, strade chiuse e divieti: ecco le vie coinvolte

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lenzuoli della legalità rifiutati, esposti al comando della polizia municipale

PalermoToday è in caricamento