menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rita Borsellino

Rita Borsellino

Due anni senza il sorriso e l'impegno di Rita Borsellino, Orlando: "Grande dolore"

Il 15 agosto 2018 Palermo perdeva la sorella del giudice Paolo. Dopo la strage di via D'Amelio si era impegnata quotidianamente per dare un senso alle parole "legalità" e "giustizia". Il ricordo del Sindaco: "Grande donna"

Un sorriso limpido, uno sguardo dolce e fiero allo stesso tempo che lasciava trasparire il dolore provato ma anche la voglia di andare avanti e rendere concrete le parole "legalità" e "giustizia". Impossibile dimenticare Rita Borsellino, sorella del giudice Paolo ucciso nella strage di via D'Amelio del 1992, a due anni dalla sua scomparsa. Domani ricorre l'anniversario della sua morte il sindaco Leoluca Orlando le rende omaggio e sottolinea il "grande dolore" della città.

"A due anni dalla scomparsa di Rita Borsellino - dice Orlando - sono ancora grandi il dolore e la commozione per la perdita di una grande donna, uniti alla gratitudine per la sua testimonianza di cittadinanza attiva. Con la sua passione ed il suo senso di amore e gentileza, Rita ha combattuto tante battaglie non solo di legalità e civiltà; ha proseguito, con grande umanità e cultura, l'impegno che Paolo aveva messo in magistratura, con l'unico comune obiettivo di liberare Palermo e la Sicilia dalla mafia. Lo stesso impegno che oggi prosegue grazie al lavoro del Centro intitolato proprio a Paolo e Rita, ospitato in un bene confiscato del Comune di Palermo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento