Ucciso in una violenta sparatoria, ricordato a Corleone il carabiniere Bovi

Ricorre oggi il 59° anniversario della scomparsa del militare assassinato nel tentativo di fermare le scorribande di gruppo criminale. Deposta una corona d’allora nel cippo commemorativo a lui dedicato

Stava cercando di bloccare le scorribande di un gruppo di criminali ma nel corso del conflitto a fuoco ha perso la vita. E’ stato ricordato oggi a Corleone il carabiniere scelto Clemente Bovi, ucciso 59 anni fa e insignito della medaglia al valore militare. Questa mattina è stata deposta una corona d’alloro sul cippo commemorativo eretto alla sua memoria nel 2009 in località Bicchinello, luogo del tragico evento.

Alla commemorazione hanno preso parte il cappellano militare don Salvatore Falzone, il tenente colonnello nonché comandante del gruppo di Monreale Luigi De Simone, il presidente della commissione straordinaria prefettizia del comune di Corleone Giovanna Termini, il sindaco di Ciminna Vito Filippo Barone, il figlio del decorato, Vito Andrea Bovi, e una rappresentanza della Associazione nazionale carabinieri di Ciminna e Monreale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in via Pitrè, muore travolto da uno scooter mentre passeggia con il cane

  • "C'è un uomo con un mitra sotto braccio!": panico alla Cala, arrivano le squadre speciali

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

Torna su
PalermoToday è in caricamento