Cronaca

La dirigente regionale Anna Corsello rinviata a giudizio per peculato

Secondo l'accusa tra il 2004 e il 2011 avrebbe utilizzato l'auto di servizio per 568 viaggi tra la sua casa di Cefalù e Palermo, mentre il costo del pedaggio sarebbe stato addebitato sul telepass della Regione

Anna Rosa Corsello, dirigente regionale in servizio al dipartimento Formazione e Lavoro, è stata rinviata a giudizio dal gip Guglielmo Nicastro per peculato. L'indagine della Procura era scattata dopo una lettera anonima, poi riscontrata dai procuratori Leonardo Agueci e Sergio Demontis. Secondo l'accusa, tra il 2004 e il 2011 la donna avrebbe utilizzato l'auto di servizio per 568 viaggi tra casa sua a Cefalù e Palermo, mentre il costo del pedaggio sarebbe stato addebitato sul telepass della Regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dirigente regionale Anna Corsello rinviata a giudizio per peculato

PalermoToday è in caricamento