Cronaca Politeama / Via Emerico Amari

Lavori per la galleria dell'anello ferroviario, via Amari chiude per 11 mesi

Il Comune ha firmato l'ordinanza: stop alle auto fino al 30 settembre 2016 nel tratto compreso fra via Crispi e via Principe di Scordia. E spuntano nuove idee, come l’istituzione di parcheggi e di collegamenti tra il porto e il centro

Da martedì prossimo - e per i prossimi 11 mesi - chiude al traffico il tratto di via Amari compreso fra via Crispi e via Principe di Scordia. La decisione è stata presa per consentire la realizzazione della galleria dell'anello ferroviario (o metropolitana) al centro della carreggiata. L'assessore alla mobilità Giusto Catania ha firmato ieri l'ordinanza di chiusura della strada. Stop alle auto fino al 30 settembre 2016. Saranno mesi complicati per via Amari. Perché nel segmento che resterà "aperto", quello che va da via Scordia a via Roma, da mertedì prossimo le trincee per gli scavi per lo spostamento dei sottoservizi occuperanno un lato della carreggiata. Si andrà avanti così per alcuni mesi. Chiude al transito anche via Giuseppe La Masa fra via Amari e l'incrocio con via Principe di Belmonte. Le strade alternative sono via Principe di Scordia e via Benedetto Gravina, ma saranno mesi difficili.

E spuntano nuove idee, come l’istituzione di parcheggi e di collegamenti tra il porto e il centro, utilizzando anche navette ecologiche. A proporle è Confesercenti Palermo. "Quella di via Amari è una situazione insostenibile su cui esigiamo un immediato intervento da parte dell’amministrazione comunale, specie in vista delle festività natalizie - dice il presidente Mario Attinasi -. Chiediamo l’adozione di misure per non far pagare tasse ai commercianti per l’intera durata dei lavori. Vogliamo che il sindaco Orlando convochi un tavolo di confronto per affrontare la questione senza indugi”.

"Il cantiere rischia di mettere in ginocchio le attività produttive proprio nel periodo natalizio, solitamente foriero di affari e maggiori incassi che hanno l'effetto di mitigare almeno in parte gli effetti della crisi", aggiunge il presidente della commissione Attività produttive del Comune, Paolo Caracausi, di Idv. I commercianti si sono rivolti alla commissione per chiedere uno stop temporaneo dei cantieri, anche per predisporre gli approvvigionamenti. Intanto è stata presentata una delibera per risarcire i commercianti danneggiati dai cantieri delle grandi opere pubbliche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per la galleria dell'anello ferroviario, via Amari chiude per 11 mesi

PalermoToday è in caricamento