menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Verso la fine dei lavori dell'Anello ferroviario al Politeama

Verso la fine dei lavori dell'Anello ferroviario al Politeama

Anello, liberato l'incrocio tra le vie Ruggero Settimo e Amari: il Politeama torna a respirare

Via i camion: l'area del cantiere sta per essere sgombrata, si avvicina la riapertura. E' invece prevista fra due settimane la fine dei lavori tra piazza Castelnuovo e via Paternostro. Il comitato Amari Cantieri: "L'opera doveva essere completata 1.314 giorni fa"

Si avvicina la fine dei lavori dell'Anello ferroviario al Politeama. Entro lunedì sarà definitivamente riaperto l'incrocio fra le vie Ruggero Settimo ed Emerico Amari. Intanto nel pomeriggio di oggi i camion hanno liberato l'area del del cantiere: piazza Politeama torna così a "respirare" un po' dopo la temporanea apertura durante le ultime festività natalizie.

Fra due settimane, la data da segnare sul calendario è il 13 marzo, è prevista invece la fine dei lavori tra piazza Castelnuovo e via Paternostro. L'impresa D’Agostino, subentrata alla Tecnis, è attesa al rush finale: per completare la futura stazione Politeama dell’Anello ferroviario, infatti, non appena verranno completati gli interventi in superficie, i lavori continueranno in sotterranea. I lavori originariamente si sarebbero dovuti concludere lo scorso 30 settembre, ma sono slittati a novembre per poi protrarsi fino a marzo. 

Siamo quindi al quasi epilogo di un'opera, l'Anello ferroviario, "che doveva essere completata 1.314 giorni fa". Così scrive su Facebook Francesco Raffa, presidente del comitato Cantieri Amari, che aggiunge: "La consegna che sta per avvenire riguarda solo un cantiere e la D'Agostino si era impegnata a riconsegnare tutte le aree di superficie entro settembre 2020: l’area in questione vanta quindi un ritardo - interamente ascrivibile alla D'Agostino - di 150 giorni, in aggiunta ai 5 anni ascrivibili a Tecnis".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento