Cronaca

Ancona, palermitano bloccato e ammanettato davanti al portone di casa

Nei guai un uomo di 61 anni, rintracciato dai carabinieri: dovrà espiare la condanna definitiva di un anno, 9 mesi e 20 giorni di reclusione in carcere per vari reati, tra cui resistenza a pubblico ufficiale

Dopo un servizio di appostamento è stato bloccato e ammanettato fuori dal portone di casa. Un palermitano di 61 anni nato a Monreale (P.D. le sue iniziali) è stato arrestato ad Ancona dai carabinieri. I militari della stazione locale lo hanno rintracciato e portato negli uffici della caserma di Osimo in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso il 5 aprile scorso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica del Tribunale di Ancona.

"Il palermitano - dicono i carabinieri - è un volto noto alle forze dell’ordine. Separato e nullafacente, dopo la notifica del provvedimento dovrà espiare la condanna definitiva di un anno, 9 mesi e 20 giorni di reclusione in carcere per i reati di resistenza a pubblico ufficiale, concorso nella violazione colposa dei doveri inerenti la custodia delle cose sottoposte a sequestro e ricettazione continuata ed evasione". Si tratta di atti commessi dal 1975 al 2007. Il palermitano è stato poi portato nel carcere anconetano di Montacuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancona, palermitano bloccato e ammanettato davanti al portone di casa

PalermoToday è in caricamento