rotate-mobile
Cronaca

L'incendio a Moltivolti, avviate le procedure per gli ammortizzatori sociali di 21 dipendenti

La Filcams Cgil ha firmato l'accordo assieme alla Uiltucs. Il Fondo d'integrazione salariale ordinario avrà durata di due mesi, dal 3 febbraio al 31 marzo e permetterà ai lavoratori di avere continuità di reddito e non perdere il posto

Avviate le procedure per dare gli ammortizzatori sociali ai 21 lavoratori di Moltivolti, il locale simbolo d'integrazione multiculturale di Ballarò, distrutto da un incendio una settimana fa. Ad annunciare la notizia è la Filcams che ha firmato l'accordo assieme alla Uiltucs. “Le procedure sono state avviate stamattina. Con la richiesta di attivazione del Fondo d'integrazione salariale (Fis), i 21 dipendenti avranno continuità di reddito e non perderanno il posto di lavoro. Un provvedimento che scatta così celermente in considerazione dei fatti accaduti e dell'importamte funzione sociale svolta dall'impresa e dai suoi lavoratori nel quartiere, sorretti dalla grande solidarietà scattata in questi ultimi giorni”, commentano il segretario generale Filcams Cgil Palermo Giuseppe Aiello e Alessia Gatto, segretaria con delega al settore. 

Mentre sono in corso le verifiche per il ripristino del locale, lavoratori non perderanno il loro reddito. Il Fis ordinario avrà durata di due mesi, dal 3 febbraio al 31 marzo. “E' un segnale importante - concludono Aiello e Gatto - per dare un aiuto concreto a chi ha condotto in questi anni con dedizione l'attività di ristorazione fondata su principi di legalità integrazione e accoglienza  e un altro tassello per scongiurare la chiusura di questo luogo, punto di riferimento per tante iniziative di funzione sociale e sui diritti dei lavoratori”.

E intanto salgono a 120 mila euro i fondi raccolti grazie alla campagna lanciata da Libera. "Sette giorni fa eravamo smarriti a osservare le ferite che il fuoco aveva inferto al nostro ristorante, 7 giorni dopo siamo in grado di darvi una certezza: Moltivolti riaprirà", assicurano i fondatori. "Non sappiamo con certezza quando, ma sappiamo che grazie alla partecipazione travolgente di oltre 1.300 sostenitori tra persone e organizzazioni sono stati raccolti 120 mila euro, una cifra incredibile, assurda, impensabile, in linea con la stima dei danni emersa da analisi preliminari". Oggi sono iniziati i lavori di pulizia e rimozione delle macerie, "e sotto la fuliggine - ancora gli animatori di Moltivolti - riemergono i nostri colori; dopo questa fase sarà possibile quantificare l'esatta entità dei danni e il tempo necessario per ripartire. Quello che ci avete dato non è solo l'orizzonte di un nuovo inizio ma una responsabilità enorme, quella di restituirvi tutto il senso di comunità con cui ci avete avvolto e dato forza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incendio a Moltivolti, avviate le procedure per gli ammortizzatori sociali di 21 dipendenti

PalermoToday è in caricamento