Cto, apre l'ambulatorio di implantologia orale

E’ stato attivato dall’Unità operativa di odontostomatologia, diretta da Vincenzo Galioto: "Data la possibilità agli utenti di effettuare in ospedale dei trattamenti altrimenti inopportuni negli studi odontoiatrici". Il servizio è dedicato a pazienti fragili e diversamente abili

L'ambu

La chirurgia implantare approda al presidio ospedaliero Cto dell’Azienda Villa Sofia Cervello. E’ stato infatti attivato dall’Unità operativa di odontostomatologia, diretta da Vincenzo Galioto, il nuovo ambulatorio dedicato a questo particolare tipo di trattamento orale. La chirurgia implantare interviene per il reintegro di elementi dentari mancanti e per l’ancoraggio di protesi fisse o mobili attraverso l’utilizzo di impianti osteointegrati inseriti per via chirurgica nell’osso mandibolare o mascellare. 

L’ambulatorio è dedicato a pazienti fragili e diversamente abili che necessitano del trattamento implantologico ed è coordinato da Mauro Sajeva. “In considerazione della maggior tutela dei pazienti con patologie sistemiche - sottolinea Galioto - e della possibilità di ricorrere al trattamento chirurgico in anestesia generale, è data la possibilità agli utenti di effettuare in ospedale dei trattamenti altrimenti inopportuni presso gli studi odontoiatrici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Unità operativa complessa di odontostomatologia ha assicurato negli anni i trattamenti implantologici anche ai pazienti a rischio con significativo indebolimento dell’organo della masticazione e con atrofie ossee più o meno marcate, mediante rigenerazione guidata dei tessuti. L’apertura di questo ambulatorio si aggiunge all’ambulatorio di medicina orale che si occupa di tutte le neoformazioni del cavo orale e delle mucose, attivo da circa un anno e coordinato dal dr. Pietro Tozzo.  “Un nuovo servizio - afferma il direttore generale Walter Messina – che va a implementare l’offerta proposta dall’Unità di odontostomatologia, vero e proprio punto di riferimento in ambito cittadino e non solo, per i trattamenti odontoiatrici conservativi e chirurgici”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Musumeci gela tutti: "Prima o poi arriveremo alla chiusura totale"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • In strada contro il Dpcm: ai Quattro Canti scoppia la guerriglia

  • Covid, via libera dalla Regione al disegno di legge per la ripresa delle attività economiche

  • Arancine, panelle e blatte: chiusa rosticceria abusiva nel cuore di Boccadifalco

  • Muore per arresto cardiaco a 21 anni, lutto cittadino a Chiusa Sclafani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento