Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Politeama

Amato (Confintesa Sanità Sicilia): "Si pensi al futuro dei precari Covid e non alle beghe interne al centrodestra"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Più volte Confintesa Sanità Sicilia ha scritto in merito alla sorte dei lavoratori precari del Covid in Sicilia (Sanitari, Amministrativi, Tecnici), auspicando una celere e concreta risoluzione del problema tramite una progressiva stabilizzazione. Ora si viene a conoscenza che il processo normativo che dovrebbe portare alla loro concreta stabilizzazione è a rischio per i dissapori interni alla coalizione di centrodestra in Sicilia (Forza Italia Vs. Fratelli d’Italia). Solevano dire i latini “Ubi Maior, minor cessat, dove vi è il maggiore, il minore decade”, in questo caso il maggiore consiste nella tutela del furo delle persone, dei lavoratori precari covid, il cui lavoro è stato essenziale nel passato e lo potrebbe essere in futuro mentre il minore sono le diatribe interne alla colazione di centrodestra. “Mi auguro che la coalizione di centrodestra in Sicilia si ricompatti proprio in questo momento politico dove è più necessaria una unione di intenti volta alla salvaguardia occupazionale dei precari covid in Sicilia”, così dichiara Domenico Amato, Segretario Regionale Confintesa Sanità Sicilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amato (Confintesa Sanità Sicilia): "Si pensi al futuro dei precari Covid e non alle beghe interne al centrodestra"
PalermoToday è in caricamento