Confintesa sanità spegne 5 candeline. "La nostra federazione è una realtà nazionale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Oggi venerdì 5 giugno 2020, per la nostra Federazione è un giorno importante. Il 5 giugno del 2015 nasceva infatti con un congresso democratico e partecipato.

Così Domenico Amato, segretario nazionale di Confintesa Sanità, che taglia il traguardo dei 5 anni di attività sindacale con queste parole: "Avrei voluto festeggiare questa giornata con un evento, ma le circostanze, per ovvi motivi, non me lo hanno consentito, ma naturalmente ci rifaremo il prossimo anno. Voglio ringraziare uno ad uno quelli che hanno creduto a questo progetto e con un pizzico di amarezza pure quelli che non ci hanno creduto, ma che all'inizio erano i paladini di questa nuova realtà, diventata importante nel cotesto nazionale".

"Voglio ricordare inoltre tutti i successi ottenuti in questi anni, come la stipula per adesione dei Ccnl Aris e Aiop, e la rappresentatività cresciuta in maniera esponenziale in varie strutture. Voglio inoltre ricordare l’espansione che vi è stata sul territorio nazionale anche rispetto a quel primo Consiglio Nazionale, dove già vi erano esponenti di Confintesa Sanità della Lombardia, del Piemonte a cui si sono recentemente aggiunti il Lazio e l’Emilia Romagna, la Calabria e il Veneto. Questi primi 5 anni li vglio dedicare a una persona cara che non c'è più ma che si è speso e ha dato tanto al nostro sindacato: il dottor Franco Baldi". 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento