Amat, proclamato lo stato di agitazione: "Preoccupati per il futuro"

Sul piede di guerra le segreterie provinciali dei sindacati dell’azienda trasporti: "Siamo pronti ad indire lo sciopero di tutti i lavoratori"

Sono in stato di agitazione i lavoratori di Amat. A dichiararlo sono state le segreterie provinciali dei sindacati dell’azienda trasporti di Palermo, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl, Cobas e Orsa, dopo aver “più volte ribadito diverse preoccupazioni sullo stato di salute generale e il futuro di Amat e avanzato proposte, senza ottenere mai risposte, per razionalizzare costi e aumentare i ricavi”.

Fra le motivazioni dello stato di agitazione, le parti sociali elencano: “il ritardo nella firma del nuovo contratto di servizio; del nuovo piano industriale e del piano di risanamento; del rilancio dell’impianto commerciale; l’urgente inascoltato bisogno di nuovo personale in particolare autisti; il mancato turn over per diverse figure professionali e la costosa esternalizzazione di alcuni servizi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Se non otterremo presto una convocazione – concludono i sindacati di Amat – siamo pronti ad indire lo sciopero di tutti i lavoratori.  Il capitale sociale che era di 99 milioni di euro si è ridotto a 36, chiediamo subito la ricapitalizzazione. La situazione non può continuare, ormai in autoparco restano ogni giorno per mancanza di personale, ben 50 vetture, la nostra protesta è anche a tutela dei cittadini che hanno diritto a un servizio efficiente”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza di Musumeci: scatta il coprifuoco dalle 23

  • Ordinanza di Orlando, divieti non solo in centro: "Ecco le strade dove non ci si potrà fermare"

  • Conte firma il nuovo Dpcm, bar e ristoranti chiusi alle 18: superata l'ordinanza di Musumeci

  • Regione, nuova stretta anti Covid: locali chiusi alle 23, dad nei licei e trasporti dimezzati

  • Piazza di Mondello, chiuso ristorante: "Bagno senza sapone e lavoratori in nero"

  • Le mosse anti Covid di Orlando: nessun coprifuoco ma divieto di sostare in strada

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento