Cronaca

Amat, ecco i primi bus Euro 6: a gennaio attesi 38 nuovi mezzi

In totale saranno 122: sono stati acquistati con fondi del ministero dei Trasporti e Pon Metro. Consentiranno di svecchiare la flotta e ridurre i disservizi dovuti ai guasti. Le nuove vetture andranno in parte a rimpiazzare i veicoli Euro 0, che nel 2019 andranno per legge "in pensione"

Bus Amat in deposito

I primi quattro nuovi bus sono già nella rimessa di via Roccazzo, in attesa di essere immatricolati. Entro gennaio all'Amat ne dovrebbero arrivare 38, pronti per circolare sulle strade della città. I mezzi, acquistati mediante fondi del ministero dei Trasporti e del Pon Metro, consentiranno di svecchiare la flotta dell'Amat e ridurre i disservizi dovuti ai frequenti guasti. 

Le risorse messe in campo dal ministero serviranno per una prima fornitura di 89 autobus, mentre 33 sono quelli finanziati dal Pon Metro. Entrambi i lotti - per un totale di 122 bus - se li è aggiudicati la Irisbus. Si tratta di veicoli Euro 6 dotati di sistemi di videosorveglianza, gps, display informativi interni e macchinette obliteratrici per i nuovi bilglietti a banda magnetica. Al momento sono meno di 200 le vetture che l'Amat giornalmente riesce a mettere in strada. L'ex azienda municipalizzata che si occupa del trasporto urbano nel 2019 dovrà mandare "in pensione" i bus Euro 0 vecchi di vent'anni che ancora cirolano. L'arrivo dei nuovi mezzi servirà quindi in parte per rimpiazzare i veicoli dichiarati fuorilegge.

Ciò non garantisce un aumento della frequenza di alcune linee, soprattutto quelle che percorrono le vie periferiche. Se non altro però l'Amat potrà risparmiare soldi per le manutenzioni e per riparare i guasti che spesso lasciano ai box gli autobus. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amat, ecco i primi bus Euro 6: a gennaio attesi 38 nuovi mezzi

PalermoToday è in caricamento