menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi Sivubus, la manutenzione dei mezzi Amat torna ai dipendenti dell'officina

L'improvvisa interruzione del servizio - finora appaltato all'esterno - ha messo in crisi l'azienda, che si trova con un gran numero di bus fermi in deposito per guasti vari. Intesa coi sindacati: "Verranno formati 10 addetti, ok ad affidamento in house"

Il personale dell’Amat si occuperà della manutenzione dei bus non più in full-service. Lo ha deciso la direzione della partecipata, con il parere concorde dei sindacati, dopo che la Sivibus è stata posta in liquidazione per problemi economico-finanziari. 

L'improvvisa interruzione del servizio - finora appaltato all'esterno (di fatto privatizzato) - ha messo in crisi l'Amat, che si trova con un gran numero di mezzi fermi in deposito per guasti vari. Ad occuparsene adesso sarà l'officina interna all'Amat. "Dopo un’ampia discussione - dicono Filt Cgil, Fit Cisl Uiltrasporti, Faisa Cisal, Ugl trasporti, Orsa e Cobas - abbiamo convenuto assieme all’azienda di utilizzare il personale Amat per la manutenzione dei bus non più in full-service, in considerazione delle potenzialità professionali già presenti in azienda e della formazione immediata di 10 operatori per il completamento tecnico-formativo necessario per alcune tipologie di mezzi".

"La soluzione di riaffidare in house la manutenzione dei bus precedentemente in full-service ci ha trovato concordi. Da tempo infatti - concludono all'unisono i sindacati - chiediamo il rilancio delle officine attraverso l’importante apporto dei lavoratori dell’Amat. Questo non solo consente di contare su maggiori economicità, ma di dotare il servizio di maggiore efficienza e immediatezza".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Palermo usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento