rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Contratto integrativo, stipendi in ritardo e contenzioso col Comune: "All'Amat incertezze su ogni fronte"

Nel giorno in cui i vertici dell'Amat hanno presentato il nuovo sistema tracciamento di bus e tram, i sindacati chiedono una convocazione urgente: "E' contraddittorio che l'amministrazione chieda servizi più capillari ma taglia risorse continuamente ad ogni bimestre"

Il contratto integrativo "scaduto ormai da più di 10 anni", i continui ritardi sul pagamento degli stipendi e il contenzioso tributario con il Comune. In una nota inviata al sindaco Roberto Lagalla; all’assessore al Bilancio Carolina Varchi, all’assessore alla Mobilità Maurizio Carta, nonchè al Cda di Amat, i sindacati mettono in fila i problemi che impediscono il rilancio dell'azienda di trasporto pubblico e chiedono una convocazione urgente "che possa sciogliere ogni dubbio o preoccupazione che incide sulla serenità dei lavoratori". 

Amat, dall'estate il Gps e un'app per conoscere in tempo reale gli orari di bus e tram

"Vi erano recenti speranze che il socio Comune avesse trovato finalmente la soluzione per consentire ad Amat di uscire fuori dall’impasse, ma ancora dobbiamo registrare il silenzio sulla delibera di Giunta che avrebbe dovuto porre fine al contenzioso giuridico-fiscale". Così scrivono Franco Mineo (Filt Cgil), Salvatore Girgenti (Fit Cisl), Fabio Danesvalle (Faisa Cisal), Corrado Di Maria (Ugl), Carlo Cataldi (Cobas) e Giuseppe Taormina (Orsa). 

"Nel frattempo - proseguono i sindacati - si continuano a subire, a danno dei lavoratori, continui ritardi sul pagamento degli stipendi. L'azienda sopravvive delle risorse inviate costantemente in ritardo e il primo bimestre 2023 è già trascorso abbondantemente senza che allo stato attuale siano pervenuti i fondi necessari per garantire la corresponsione certa delle retribuzioni nei normali tempi, giusto per riportare un esempio pratico".

Le rivendicazioni salariali arrivano nel giorno in cui i vertici dell'Amat hanno presentato il nuovo sistema tracciamento di bus e tram tramite il Gps e un'app. "E' contraddittorio - sostengono Filt Cgil, Fit Cisl, Faisa Cisal, Ugl Autoferrotranvieri, Cobas Trasporti e Orsa Trasporti - che l'amministrazione comunale chieda servizi più capillari quando tra i ritardi del trasferimento dei contributi e soprattutto delle risorse continuamente tagliate ad ogni bimestre, l’azienda ci prospetta un quadro di incertezze su ogni fronte di legittima rivendicazione, oltre alle difficoltose possibilità di poter rispondere agli imperativi assessoriali volti ad un servizio più soddisfacente alle esigenze dei cittadini. Tutte questioni annose che vengono trasmesse da un Cda all'altro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contratto integrativo, stipendi in ritardo e contenzioso col Comune: "All'Amat incertezze su ogni fronte"

PalermoToday è in caricamento