Cronaca Tribunali-Castellammare

Nicolao all'Amat: "Installate il cartello di divieto di accesso in via Bologna

Il consigliere della Prima circoscrizione: "Disposto a pagare i costi dell’intervento”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono trascorsi 13 mesi dall'approvazione della prima delibera della Prima circoscrizione, che mirava a far posizionare il cartello stradale di divieto di accesso in via Bologna, traversa di via Roma . L'ufficio viabilità del centro storico trasmetteva dopo un accurato sopralluogo la nota con protocollo n.589632 del 04/07/2013 all'azienda Amat avente ad oggetto proprio l'installazione segnaletica stradale in Bologna.

Da chissà quanti anni, non esiste il cartello segnaletico in via Bologna seguendo il senso di marcia stradale che inizia in via Giardinaccio , traversa di via Maqueda, la via Bologna è la strada che sfocia in via Roma, è chiaro che la mancanza del cartello crea sistematicamente il transito di vetture che tentano di accedere da via Roma, finendo per imbottigliarsi nella già piccola e priva di marciapiede via Giardinaccio.

Questa situazione genera diverse liti tra automobilisti che devono indietreggiare e pedoni. Ho inviato oggi, un'altra richiesta agli uffici Amat nella speranza di vedere il cartello installato al più presto,in caso di continue inadempienze, sono disposto a pagare i costi dell'intervento qualora sia possibile, per mettere fine a questa annosa questione".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolao all'Amat: "Installate il cartello di divieto di accesso in via Bologna

PalermoToday è in caricamento