Amat, Chinnici (Iv): “Subito nuovo contratto di servizio, serve tavolo permanente col Comune”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“Il nuovo contratto di servizio per Amat è un’esigenza ormai improcrastinabile e va portato subito in consiglio, salvando l’azienda e i lavoratori e preparandosi alla fase 2: Italia Viva scriverà al sindaco Orlando per chiedere di accelerare al massimo i tempi e convocare un tavolo permanente”. Lo dice il coordinatore provinciale di Italia Viva a Palermo Dario Chinnici, commentando l’audizione della commissione Bilancio di oggi proprio sul tema Amat. “La società affronta un momento difficilissimo, anche a causa del Coronavirus che ha fatto calare gli introiti – dice Chinnici – e non può tollerare altri costi: né i lavoratori, né i cittadini possono pagare il prezzo di questa situazione. La Regione Siciliana ha stanziato la prima trimestralità 2020, grazie anche all’intervento puntuale di Italia Viva e dell’onorevole Edy Tamajo, ma serve di più. Chiediamo al sindaco di intervenire in prima persona per predisporre in tempi celerissimi il nuovo contratto che comprenda anche il tram e la convocazione di un tavolo permanente che analizzi la questione dei conti. Palermo deve prepararsi alla fase 2, strutturando anche il trasporto pubblico locale in funzione delle nuove esigenze dei cittadini che avranno bisogno di un servizio efficiente e che tuteli la salute”.

Torna su
PalermoToday è in caricamento