Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Dissequestrati i mezzi Car Sharing per disabili fermi da marzo per un contenzioso Amat-Comune

Il provvedimento era scattato per una vicenda dai contorni paradossali: la stessa Amministrazione aveva chiesto a Riscossione Sicilia di pignorare 33 auto alla sua partecipata per un contenzioso relativo al pagamento di Tari e Tosap

Dopo cinque mesi l'Amat rientra in possesso dei mezzi del car sharing equipaggiati per i disabili che erano in fermo amministrativo da marzo. Il provvedimento ai danni della partecipata del Comune era scattato per una vicenda dai contorni paradossali. La stessa Amministrazione cittadina aveva chiesto a Riscossione Sicilia di pignorare 33 auto all’Amat per un contenzioso relativo al pagamento di Tari e Tosap.

Adesso la vicenda si è sbloccata. Ad annunciarlo è l’assessore al Bilancio, Sergio Marino, sottolinendo come "la sinergia tra il presidente di Amat Michele Cimino e il sottoscritto ha consentito di portare a rapida soluzione un percorso che ha visto la disponibilità del direttore Sorce di Riscossione Sicilia".

Il sindaco, Leoluca Orlando e l’assessore al Bilancio esprimono "ampia soddisfazione per la riattivazione di un servizio qualificante che nel nostro Paese viene garantito solo dal Comune di Palermo".

Ninni Gambino, consigliere dellAssociazione midollolesi ringrazia "tutti gli organi competenti, in primis il sindaco Leoluca Orlando, che hanno contribuito a ripristinare le autovetture del car sharing fornite di comandi per i disabili. Un servizio fondamentale per la mobilità dei disabili legata anche  al turismo, fiore all'occhiello della città di Palermo che vanta di essere l'unico comune europeo a fornire questo servizio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissequestrati i mezzi Car Sharing per disabili fermi da marzo per un contenzioso Amat-Comune

PalermoToday è in caricamento