menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Amat, approvato il bilancio 2018 e nominato il nuovo Cda

Michele Cimino sarà affiancato da Alessandra Sinatra (vicepresidente) e Sergio Perna (consigliere). Riconfermati i componenti del collegio sindacale. Ok ai conti, diventa operativo il piano di risanamento aziendale

L’assemblea dei soci dell’Amat ha approvato oggi il bilancio 2018, nominato il nuovo Consiglio di amministrazione e riconfermato i componenti del collegio sindacale. L’approvazione del bilancio 2018 tiene conto del piano di risanamento aziendale, che da oggi diventa operativo. Michele Cimino, attuale amministratore unico dell’Amat, esperto in diritto dell’economia, è stato nominato presidente del nuovo Consiglio di amministrazione. Gli altri due componenti sono: Alessandra Sinatra (vicepresidente) - in passato nel board aziendale - esperta in diritto del lavoro e Sergio Perna (Consigliere), esperto di diritto societario. Il Cda si insedierà il prossimo lunedì.

"Ringrazio il sindaco e l’amministrazione comunale per la fiducia accordatami - ha commentato il neo presidente dell’Amat Michele Cimino - Presenterò al socio una relazione sull’attività svolta da amministratore unico, evidenziando potenzialità e criticità dell’azienda. Sono lieto di condividere con due importanti professionisti il percorso che mira a migliorare le performance dell’azienda".

Riconfermati i componenti del collegio dei sindaci: Sebastiano Torcivia (presidente), Maria Teresa Mannina (sindaco effettivo), Enrico Piazza (sindaco effettivo), Francesca Di Stefano (sindaco supplente) e Concetta Scuderi (sindaco supplente). "L’approvazione del bilancio ha costituito un passaggio importante - ha detto l’assessore alla Mobilità Giusto Catania - per costruire e migliorare, con l’aiuto dell’amministrazione comunale, e in vista degli investimenti sul Tpl, il trasporto su gomma e ferro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento